FoggiaScuola e Giovani

UniFg e sistema UE: opportunità e strategie investimento

Di:

Il Rettore prof. Ricci e il Prorettore prof.ssa Sinigaglia (st)

Foggia – DOMANI 16 gennaio 2014, alle ore 15.00, presso l’Auditorium “B. Di Fortunato” al VI° piano del Palazzo Ateneo(Via Gramsci 89 – Foggia), si terrà un incontro di studio con la partecipazione del prof. Antonello Pezzini, rappresentante di Confindustria Italia per il Comitato Economico e Sociale Europeo a Bruxelles, sul tema: L’Università di Foggia e il “sistema” Unione Europea: opportunità e strategie di investimento.

L’evento, organizzato dal Settore Relazioni Internazionali dell’Univesità di Foggia, in collaborazione con la Cappella Universitaria, sarà introdotto dal Magnifico Rettore, prof. Maurizio Ricci.

L’iniziativa si propone di approfondire la tematica dello sviluppo del sistema Unione Europea con particolare riguardo alle strategie e politiche di investimento nella ricerca, nell’innovazione e nell’imprenditorialità che vedono l’istituzione Università soggetto privilegiato per promuovere non solo un utilizzo più efficiente delle risorse e dei fondi strutturali ma anche per potenziare la collaborazione tra gli attori coinvolti.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • avv. Gegè Gargiulo

    Da: avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

    L’amaro sfogo dell’avv. E. Gargiulo: sul web, sono l’avvocato “numero uno” in Italia, ma per l’Università di Foggia sono ritenuto non idoneo perfino come impiegato!

    Contraddizioni tipiche di questi tempi , caratterizzati oltre che da una profonda recessione economica, anche da una altrettanto preoccupante assenza di meritocrazia nel mondo del lavoro: colui che è stato recentemente individuato dalla autorevole “Google Zeitgeist” come il legale italiano più cliccato sul web, ovvero , in parole povere, l’avvocato italiano “numero uno” su Internet; è stato considerato come “non idoneo” a ricoprire la qualifica di semplice impiegato di VI livello presso l’Università degli Studi di Foggia!

    Oltre 400.000 pagine web recensite da Google, circa 10.000 “followers” su Twitter , e circa 50.000 “Mi piace” su Facebook, sono i numeri da record, impressionanti ,che hanno reso l’avv. Eugenio Gargiulo, 43enne foggiano, come uno dei veri “fenomeni” del web per l’anno 2013, ma , pur permettendogli di raggiungere il primato come avvocato italiano più cliccato, in quella che è la dimensione virtuale di Internet , non gli hanno consentito di accedere, nella realtà, nemmeno alla qualifica di impiegato presso l’Università della propria città natale.

    E’ proprio così – è l’amaro sfogo dell’avv. Eugenio Gargiulo – “Nel 2001 partecipai al concorso bandito dall’Università di Foggia finalizzato al reperimento di personale da assumere come impiegati di VI livello da dislocare presso le varie facoltà dell’Ateneo dauno. Eppure , nonostante la mia preparazione e la mia qualifica di avvocato, non ho avuto accesso nemmeno alla fase degli orali, venendo “stoppato” già agli scritti,ove, comunque, mi ero distinto per il mio impegno e le mie usuali riconosciute qualità professionali.”

    Anche la ricerca di lavoro presso l’Università degli Studi di Foggia ha , quindi, rappresentato per il sottoscritto – aggiunge l’avv. Eugenio Gargiulo – un’ulteriore beffa , non meno amara di quella che in cui fui protagonista nel 2000 al concorso pubblico per dirigente presso l’allora azienda municipalizzata AMICA , concorso che mi vide vincitore con il massimo punteggio, tuttavia, escluso dalla graduatoria finale con l’originale stravagante dicitura di “sovradimensionato rispetto all’incarico da ricoprire”.

    Probabilmente – conclude l’avv. Eugenio Gargiulo – è proprio vero che la “meritocrazia” non alberga nel panorama lavorativo della mia amata città di Foggia, ma è forse una prerogativa di “mondi virtuali” come è Internet, ove ho ricevuto il pieno e soddisfacente riconoscimento delle mie qualità , grazie alla incoronazione della Google Zeitgeist come “avvocato italiano numero uno del web”!
    Foggia, 16 gennaio 2014 Avv. Eugenio Gargiulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi