Manfredonia
Come stabilito con recente ordinanza

Lavori agglomerato industriale Fg – Incoronata, Tar: esibire documenti ad ATI CCC s.p.a. – Gianni Rotice s.r.l.


Di:

Foggia. CON recente ordinanza, ”il TAR Puglia di Bari, ha ordinato al Consorzio ASI Foggia di esibire alla ricorrente principale ATI CCC s.p.a. – Gianni Rotice s.r.l., entro il termine di giorni trenta decorrente dalla comunicazione o notifica del presente provvedimento, la documentazione richiesta dalla stessa ATI con istanza del 10.10.2015 ed oggetto del diniego di cui alla censurata nota del 6.11.2015. In particolare, si fa riferimento al ricorso del 2015, integrato da motivi aggiunti, proposto dalla stessa C.C.C. Cantieri Costruzioni Cemento s.p.a., in proprio ed in qualità di capogruppo mandataria della costituenda ATI CCC s.p.a. – Gianni Rotice s.r.l. (mandante), e Gianni Rotice s.r.l. a socio unico, in proprio ed in qualità di mandante della costituenda ATI CCC s.p.a. – Gianni Rotice s.r.l., rappresentati e difesi dall’avv. Marco Galli, contro il Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale di Foggia, e nei confronti di Orchidea s.r.l., per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia:
– del provvedimento di aggiudicazione definitiva in favore della Orchidea (determina 01-2005 dell’8.1.2015) della gara pubblica per l’affidamento della “Progettazione esecutiva e delle esecuzioni dei lavori di messa in sicurezza idraulica dell’agglomerato industriale di Foggia – Incoronata”;
– di ogni altro atto e/o provvedimento presupposto, preparatorio, preordinato, collegato, connesso, conseguente e comunque lesivo degli interessi della ricorrente, ivi compresi quelli espressamente menzionati in ricorso;
– del silenzio formatosi sul cd. prericorso;
con declaratoria di inefficacia (o caducazione, nullità, annullabilità) dell’eventuale (e non conosciuto) contratto stipulato e reintegrazione in forma specifica;
con condanna delle controparti al risarcimento dei danni e delle spese di giudizio;
con condanna della stazione appaltante alla sanzioni alternative di cui all’art. 123 cod. proc. amm.;
sul ricorso per motivi aggiunti depositato in data 16 marzo 2015, per l’annullamento,
previa sospensione dell’efficacia,
– del provvedimento emesso dalla stazione appaltante Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale di Foggia in data 9 febbraio 2015 prot. n. 385 (riscontro al prericorso inviato dalla ricorrente ATI CCC – Rotice);
– di ogni altro atto e/o provvedimento presupposto, preparatorio, preordinato, collegato, connesso, conseguente e comunque lesivo degli interessi della ricorrente”.

Redazione Stato Quotidiano.it

Lavori agglomerato industriale Fg – Incoronata, Tar: esibire documenti ad ATI CCC s.p.a. – Gianni Rotice s.r.l. ultima modifica: 2016-02-15T10:00:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi