Manfredonia
81enne pescatore in pensione di Manfredonia

Ciao Michele Carpano, ultimo romantico della sciabica

Le ultime volte, non molto tempo fa, ci siamo visti sul viale della stazione dove si sedeva con i suoi amici pescatori e non

Di:

Manfredonia. Alcuni giorni fa è venuto a mancare, dopo breve malattia, Michele Carpano al secolo “Panzerotto”, 81 enne pescatore in pensione di Manfredonia, con il quale abbiamo organizzato con l’amico Lello Castriotta e con altri pescatori amici di Carpano la manifestazione: “Rievocazione della Sciabica” un’antica pesca in disuso praticata nel Golfo di Manfredonia dagli inizi dell’800 fino agli anni ’60 del secolo scorso. L’evento marinaresco, organizzato in collaborazione con la Pro Loco di Manfredonia e inserito nelle manifestazioni estive del “Manfredonia Festival”, ha avuto luogo dopo 50 anni, nei mesi di luglio e agosto 2014 e 2015, in zona di mare presso lo stabilimento balneare “Lido Aurora” di Siponto e presso la spiaggia libera di Manfredonia, dove ha ottenuto grande successo di pubblico. Carpano, pescatore simpaticissimo, che aveva lavorato da piccola età “alla ssciabbeche” con il suo linguaggio arcaico di vecchio pescatore, che sprigionava ilarità, ci ha lasciati il 4 marzo 2016.

Le ultime volte, non molto tempo fa, ci siamo visti sul viale della stazione dove si sedeva con i suoi amici pescatori e non, su una panchina di ferro nei pressi “da barracche i cozze” di Gaetano Trimigno. Gli piaceva al nostro brillante ex pescatore Carpano trascorrere con gli amici alcune ore sia la mattina sia il pomeriggio, quando non aveva da rammentare “accumacché” le reti da pesca dei figli. Ogni volta, che ci incontravamo mi ripeteva sempre in modo entusiasta: “… Franco, devi dire al tuo amico Lello che la prossima estate, organizzeremo la sciabica ancora meglio degli anni precedenti…”. Un vero leader “Panzerotto”, era solito prima dell’estate allestire “sope u viele da stanzione”(i pescatori in loco chiamano ancora così, quel tratto di via Aldo Moro, perché un tempo arrivava il trenino da Foggia fino alla stazione Città), con i suoi amici pescatori “u tunne”, l’antica rete a strascico tirata a mano con l’ausilio della “pastore” (imbraca portata a tracolla dai pescatori che terminava con una tirella munita alla sua estremità di un sughero -a rocele- a mò di rotellina) per la pesca della sciabica, prima della manifestazione estiva.

Addio Michele, ci mancherai.

I Forbicioni (Franco Rinaldi e Lello Castriotta) e i tuoi amici Gaetano Trimigno, Serafino Fiananese, Antonio Sventurato, Salvatore Fiananese, Antonio Sventurato, Matteo Fiananese, Raffaele Bottalico, Antonio Troiano, Matteo Lanzone, Raffaele Prencipe, Antonio Fiananese, Vincenzo Russo, Biase Russo, Vincenzo Fatone, Matteo Prencipe, Giuseppe Pastore, Michele La Torre, Matteo Starace, Biagio Bottalico, Michele Renegaldo, Gaetano Iaccarino, Matteo Bottalico, Michele Sventurato, Filippo Bottalico, Franco Varrecchia, Luciano Castriotta, Michele Troiano, Gaetano Pastore, Matteo Beradinetti, Raffaele Salvemini, Mauro Basta, Fabio Valente, Donato Cannito, Antonio Esposto, Bonifacio De Marco, Antonio Giordano, Michele Varrecchia, Filippo Colavelli, ti ricorderanno sempre con affetto.

Condoglianze sentite alla moglie, ai figli e ai parenti tutti.

(A cura di Franco Rinaldi e Lello Castriotta)

VIDEO

Video

FOTOGALLERY

PUBBLICITA’

PUBBLICITA'

PUBBLICITA’



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Scar La Teglia

    Michele è la parte buona di Manfredonia, anzi l’eccellenza.

  • michele e’ stata una grandissima persona.un grazie x l’articolo a franco rinaldi


  • Maria

    Salve.
    L’articolo è emozionante e trasmette molto calore affettivo credetemi ci sentiamo noi famiglia molto abbracciati e sostenuti dai suoi amici e vecchi colleghi di lavoro. L?articolo è stato redatto con un linguaggio molto semplice, diretto,esprime in toto il suo animo semplice e umile.
    Le sue parole erano:” e io ti dico grazie”.
    Con grande stima vi abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi