EditorialiStato news
A cura di Nino Sangerardi

Consiglio regionale Puglia spende 817 mila euro in fitto di immobili privati

Le due strutture edilizie di via Giulio Petroni appartengono al signor Antonio Costantino Carnevale

Di:

Bari. Appartamenti e locali e garage,di proprietà privata, assunti in fitto dal Consiglio regionale della Puglia. Immobili usati per lo svolgimento di attività istituzionali. Nel primo semestre 2016 tocca sborsare 817 mila euro. La sede del Consiglio pugliese, da molti lustri, si trova a Bari,via Giuseppe Capruzzi. Proprietaria è la compagine Immobiliare Adriatica spa,canone mensile pari a 112.396,11euro. Invece la Biblioteca Multimediale e il Servizio comunicazione sono alloggiati in via Giulio Petroni e via Licio Carri (locali ad uso garage) in Bari,al prezzo di 3.432,00 ogni trenta giorni. Lungo la medesima via Giulio Petroni i responsabili della Biblioteca utilizzano le pertinenze dei numeri civici 19/A e 19/B e 19/C, pagando al mese euro 3.349,44.

Le due strutture edilizie di via Giulio Petroni appartengono al signor Antonio Costantino Carnevale. Il Co.Re.Com., comitato regionale per le comunicazioni,risiede in via Lembo, Bari. Il proprietario del fabbricato è l’ing.Osvaldo Cervini a cui va un corrispettivo mensile di 13.232,66 euro. Ricapitolando. La spesa monetaria impegnata dal Consiglio regionale, da gennaio a giugno 2016,è pari a 817. 863,06 euro suddivisa così : 793.863,06 in locazioni mensili,15.000,00 di spese condominiali, 9.000,00 imposte registro e di bollo per l’anno 2016.

(A cura di Nino Sangerardi, autore del testo ‘Quello che i pugliesi non sanno’)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This