AttualitàStato prima
Dati ufficiali

Quasi 3 milioni di fedeli nei primi 100 giorni di Giubileo

"È veramente emozionante vedere quante persone si sono messe in cammino attraverso Via della Conciliazione con la Croce del Giubileo"

Di:

Roma. Quasi 3 milioni i pellegrini giunti a Roma dall’inizio dell’Anno Santo. Questo il bilancio dei primi 100 giorni di Giubileo della Misericordia tracciato ieri mattina a Roma da mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione e dal prefetto di Roma, Franco Gabrielli. Il servizio di Paolo Ondarza: 2.802.000 le presenze solo nella zona di San Pietro dall’inizio dell’Anno Santo, 1 milione e mezzo di pellegrini hanno partecipato finora ai grandi eventi giubilari. Ora il calendario ne prevede di nuovi: la Domenica delle Palme, Pasqua, la festa della Divina Misercordia. Attese circa 150 mila persone e l’organizzazione del Giubileo raccomanda ai grandi gruppi di pellegrini di registrarsi prima dell’arrivo a Roma. Un bilancio molto positivo quello tracciato da mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Conisglio per la Nuova Evangelizzazione:

“È veramente emozionante vedere quante persone si sono messe in cammino attraverso Via della Conciliazione con la Croce del Giubileo, pregano e hanno pazienza ai controlli. Il tema della misericordia che Papa Francesco ha desiderato e voluto corrisponde veramente a un’esigenza del Popolo di Dio”. Abbiamo fatto un primo tratto di strada, ci attendono ancora circa 250 giorni, spiega il prefetto di Roma, Franco Gabrielli. (FROM Radio Vaticana)

Quasi 3 milioni di fedeli nei primi 100 giorni di Giubileo ultima modifica: 2016-03-15T11:23:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi