Manfredonia
Dopo i sopralluoghi di personale ‪Ase‬ svoltisi ieri pomeriggio

Manfredonia, differenziata: prime consegne bidoni per i condomini

Si ricorda all'utenza che per i condomini che presentano un numero superiore a 7 unità abitative è prevista la consegna del "bidone carrellato"

Di:

Manfredonia. ”Consegnate quest’oggi le prime “batterie” di bidoni carrellati per i condomini. Dopo i sopralluoghi di personale ‪#‎Ase‬ svoltisi ieri pomeriggio, le attrezzature – molto comode ed utili nella gestione del conferimento nei condomini con numerose utenze – sono stati installati negli appositi spazi. Le consegne dei carrellati, in stretta sinergia con gli Amministratori di Condominio, proseguiranno anche domani e nei prossimi giorni. Si ricorda all’utenza che per i condomini che presentano un numero superiore a 7 unità abitative è prevista la consegna del “bidone carrellato”. Alla richiesta di consegna dei carrellati – da far pervenire ad Ase attraverso una richiesta formale dell’Amministratore di condominio – seguirà un celere sopralluogo per capire se e dove poter ubicare l’attrezzatura (un primo report è già svolto in fase di consegna dei kit domestici). Possono avanzare richiesta di bidone carrellato anche i condomini con meno di sei unità abitative; in questo caso, Ase, volta per volta, previa analisi delle reali necessità dell’utenza, deciderà se accogliere o meno la richiesta ‪#‎differenziamoci”.

Manfredonia, parte la raccolta differenziata: ordinanza sindaco

Manfredonia, differenziata: lunedì 18 aprile parte la raccolta porta a porta in Area 1

LOCANDINA

Lunedì 18 aprile parte la raccolta porta a porta in Area 1: modalità di conferimento e vie interessate

Lunedì 18 aprile parte la raccolta porta a porta in Area 1: modalità di conferimento e vie interessate

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
9

Commenti


  • Differenzation

    Vah vah, …..’ ahahah. Mia nonna come fara’ a cavarsela, chi scendera’ giu’, ma se aspetta a me, che due volte la settimana gli buttavo l’mmondizia nei cassettoni. Eh mo, acom u a fe? Questo qua, questo la, Chich a ton sta pacienz. Godetevi questi due giorni.


  • Dino

    Non credo che tua nonna buttava l’immondizia nel cassonetto,visto che non è autosufficiente. Quindi ti risparmiamo di andare fino al cassonetto,posa la differenziata sotto casa. Vedi non devi più fare 200 mt per buttare l’immondizia.


  • Dino

    Ho provato a fare la differenziata per una settimana: 5 persone.
    Umido: ci vogliono 5 giorni per riempire un sacchetto 50 x 30, sotto il lavandino.
    Plastica: ci vogliono due giorni per riempire le piccole buste della spesa, totale due buste.
    Indifferenziato: è ancora lì, devo finirlo di riempire 50 x 30.
    Vetro: è ancora da riempire, devo finirlo di riempirlo, mastello del vetro.
    Ingombranti: l’ASE ha ritirato tutto.


  • Lupen

    Vatti a tenere l’umido sotto il lavandino 5 giorni!!!
    Nessuno dice che il mastello è piccolo!!!


  • Differenzation

    Per Dino. Mia nonna non buttava l’immondizia. Aspettava me per buttarla. Leggi bene. Ora deve assumere qualcuno. Vacci tu, uomo di buona volontà


  • Filippo

    Polemiche e sempre polemiche negli altri paesi secondo te non ci sono nonne che non sanno come buttare l.immondizia?????
    Percio vai e fai il tuo dovere così almeno la paghetta che ti da te la guadagni!!!!!!
    Poi rispondo anche a chi dice cinque g l.umido a casa stai tranquillo l.umido si butta tutti i giorni.
    Che paese di ignoranti! !!!!


  • E' iniziata la catastrofe.

    ora viene il bello.


  • zoom

    l’umido io lo butteró nello scarico del water!
    una rottura in meno!


  • Antonio

    Nelle altre città non usano il sistema dell’Ase. A Roma ad esempio gli operatori salgono le scale fin sopra e bussano le porte di ingresso e ritirano personalmente l’immondizia. Quindi le persone anziane non hanno problema in quelle città ma a Manfredonia si che avranno molti problemi soprattutto le persone invalide che non possono spostarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi