Attualità

Climatizzatore: quello che bisogna sapere per fare una scelta oculata

Di:

Non avete ancora un climatizzatore e temete di pagare a caro prezzo questa dimenticanza, soprattutto adesso che si avvicina l’estate? Allora non dovete temere nulla: siete ancora in tempo per porre rimedio alla mancanza di un condizionatore, acquistandone uno in primavera. Perché proprio adesso?
Questa è la stagione più indicata per pensare a questo elettrodomestico, poiché una volta comprato avrete tutto il tempo per prendere confidenza con il suo funzionamento, per rimediare a eventuali errori in fase di installazione e per capire come impostarlo senza per questo incidere in modo pesante sui consumi energetici, letali per la bolletta e per l’ambiente. Ma come scegliere il modello migliore? Ecco alcuni consigli utili per fare un acquisto realmente mirato.

Acquisto di un condizionatore: che fascia di prezzo?

La prima cosa cui spesso pensiamo è quale tipologia di prodotto cercare e, quando ci poniamo questo quesito, di solito il primo pensiero va a quanto spenderemo. Perciò è giusto che da subito consideriate il fattore prezzo e valutiate quanto segue: sebbene il costo di questi elettrodomestici a volte può rivelarsi elevato, soprattutto se parliamo dei modelli più all’avanguardia, sappiate che si tratta di una spesa che viene ammortizzata già nel medio periodo, perché un buon prodotto vi consente di risparmiare sui consumi. Dunque, quando scegliete un climatizzatore, vi conviene puntare sui modelli di fascia medio-alta, anche perché a volte è possibile trovare l’occasione e risparmiare sul prezzo d’acquisto. Spesso basta semplicemente rivolgersi ai negozi di elettronica e capire quali sono le promozioni in corso, che oramai sono consultabili anche su internet: ad esempio sfogliando il volantino Mediaworld online avrete buone possibilità di trovare degli ottimi condizionatori a un prezzo più che accettabile

Quali aspetti tecnici bisogna valutare?

Il primo aspetto di natura tecnica che dovrete considerare per la scelta del climatizzatore è la sua potenza: accertatevi di acquistare un elettrodomestico il cui wattaggio sia coerente con le dimensioni della stanza dove lo installerete. In caso contrario potreste sprecare energia inutile, oppure comprare un climatizzatore insufficiente per coprire la metratura della stanza. Inoltre, riallacciandoci al discorso sul risparmio energetico, cercate di optare per un condizionatore dotato di etichetta energetica alta (A+++): in questo modo eviterete salassi in bolletta.

Le caratteristiche da pesare non sono solo queste, va valutata anche la comodità di utilizzo: accertatevi che il condizionatore scelto sia dotato di tecnologia silenziosa, evitate di portarvi a casa un elettrodomestico rumoroso, che con il tempo potrebbe rivelarsi davvero fastidioso da tollerare. Anche il motore può fare la differenza, sia in positivo che in negativo: sempre meglio acquistare un condizionatore dotato di motore inverter, capace di regolare in modo automatico la temperatura del getto d’aria in base alle attuali condizioni della temperatura domestica. Infine, cercate di evitare i climatizzatori mobili: sono più agili ma consumano molta più energia di quelli fissi.

Climatizzatore: quello che bisogna sapere per fare una scelta oculata ultima modifica: 2017-04-15T15:07:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi