CapitanataStato news
A cura di Nico Baratta

Calcio. A.S.D. Anzano…La “Prima” volta non si scorda mai. È in I Categoria

Non solo calcio d’élite della massima serie o della recentissima promozione in B del Foggia, in Puglia si è festeggiata la promozione in Prima Categoria dell’A.S.D. Anzano 1971

Di:

Foggia, domenica 14 maggio 2017. Sabato 13 maggio 2017 si è concluso un “tiratissimo” campionato di calcio Irpino di Seconda Categoria, girone D, che ha visto l’A.S.D. Anzano 1971 (compagine calcistica pugliese di Anzano di Puglia) avere la meglio sulle “attrezzate” antagoniste (campane) e conquistare una storica promozione in Prima Categoria. Un traguardo atteso dai tifosi e voluto dalla società, per rimarcare l’impegno profuso –non solo economico- e gli sforzi di una comunità che attendeva da anni il salto di qualità, oltre di categoria.

L’A.S.D. Anzano 1971 ce l’ha fatta: ha vinto il campionato di Seconda Categoria, girone D, della Campania, imponendosi con 63 punti. Nel campionato campano, area Irpinia, milita un’altra squadra pugliese, l’A.S.D. Panni 2013, sconfitta in casa con 6 reti a 1 dall’Anzano proprio nel giorno della promozione della compagina anzanese. È doveroso porre in evidenza che Il progetto calcistico di Anzano nasce tre anni fa quando un gruppo di giovani coetanei decidono di “salvare” (calcisticamente) la squadra del paese nominando presidente il sig. Pietro Ciccone -tra l’altro, attualmente il più giovane dei presidenti in carica-. Ebbene, la lungimiranza dei giovani è stata tale che ogni festa di paese è diventata quel salvadanaio propedeutico per la società sportiva, che poi ha potuto investire i proventi nel progetto sportivo. Difatti i giovani predetti, cui sono i rappresentanti del progetto, durante l’anno solare hanno organizzato, e lo fanno tuttora, feste, sagre e lotterie, per poter dar seguito ai loro intenti. Questo perché l’A.S.D. Anzano non dispone di alcuna fonte di “entrata” economica derivanti da sponsor “forti” e la cosiddetta “colletta” cittadina e qualche contributo spontaneo, che le pochissime attività locali riescono ad elargire, sono le uniche fonti monetarie. Insomma, Anzano di Puglia ha una squadra di calcio voluta dai cittadini e soprattutto sorretta da loro.

Il forte merito della società calcistica sta nel fatto di aver valorizzato e coeso il gruppo di giovani calciatori locali, anche con qualche innesto proveniente dalle località limitrofe, badando comunque nel non sforare un risicatissimo budget a disposizione e comunque mettendo a disposizione di Mister Dario Trancucci una squadra competitiva. Cosicché Trancucci ne ha fatto di necessità virtù applicando un calcio “Mourinhano” basato su praticità, fisicità, gruppo e contropiede, esaltando le doti del gruppo a sua disposizione, tutte “armi”, queste, che hanno permesso alla compagine anzanese di essere una squadra non spettacolare ma pratica, cinica e ostica da battere.

Tanto per far comprendere la forza di questa squadra, di seguito si ripotano le statistiche del campionato 2016/2017:
– Posizione attuale: 1°
– Punteggio in classifica: 63
– Partite Giocate: 26
– Gol segnati: 63
– Gol subiti: 18
– Differenza reti: 45
– Media inglese: 11
– Gol/partita: 2.4
– Vittorie: 19
– Pareggi: 6
– Perse: 1
– Età media: 28.7
– Ammonizioni: 0
– Espulsioni: 0
– Capo cannonieri: Coppola Giuseppe 7 reti di cui 3 decisive, Pagliarulo Giuseppe 7 reti di cui 2 decisive

A conclusione dell’ultima gara, tenutasi in trasferta in quel di Panni, come detto l’A.S.D. Anzano ha potuto coronare il sogno di accedere alla Prima Categoria, che mai ha potuto gioire e festeggiare tale evento. È importante rimarcare questo aspetto perché i numerosi tentativi avvenuti anni addietro ha visto in campo calciatori locali di ottimo calibro che hanno fatto la storia della società calcistica anzese: tanto per ricordare un baluardo locale c’è Capitan “Maruzzone” , al secolo Pagliarulo Mario, e “Carlino” Rossi, fino ad arrivare ai recenti campionati con il “bomber” Zizzari. Un sogno coronato dai circa, e forse più, 350 tifosi giunti in auto da Anzano di Puglia alla volta di Panni che sabato 13 maggio scorso e dopo la fine della partita, con elegante e fair-play, hanno dato vita al classico corteo di festeggiamenti. Una festa a suon di clacson, che si è protratta per tutto il tragitto di ritorno ad Anzano. Una volta giunti in paese i tifosi sono stati accolti dai loro compaesani in un tripudio di suoni, cori e bandiere bianco-viola che hanno colorato l’intero paese e per tutta la notte.

Insomma, non solo calcio d’élite della massima serie o della recentissima promozione in B del Foggia, in Puglia si è festeggiata la promozione in Prima Categoria dell’A.S.D. Anzano 1971 con un tripudio da Champions e un paese che ricorderà per sempre la “prima” volta non si scorda mai.

(A cura di Nico Baratta, Foggia 15 maggio 2017)

Calcio. A.S.D. Anzano…La “Prima” volta non si scorda mai. È in I Categoria ultima modifica: 2017-05-15T10:17:52+00:00 da Nico Baratta



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi