Stato tv
Circa 200 punti vendita della catena Lidl commissariati e quindici persone agli arresti su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Milano

Mafia negli appalti Lidl, le intercettazioni e i pagamenti

Un'indagine per cui sarebbero stati favoriti glii interessi della famiglia mafiosa catanese dei “Laudani” o “Mussi i ficurinia” nell'assegnazione degli appalti della catena tedesca. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev


Di:

Mafia negli appalti Lidl, le intercettazioni e i pagamenti ultima modifica: 2017-05-15T18:40:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi