Manfredonia

Macchia, ancora abusi edili, sequestro area 400mq, 2 deferiti (foto)

Di:

L'area sottoposta a sequestro (ST)

Manfredonia/Monte Sant’Angelo – COME anticipato ieri, nei giorni scorsi i militari della Capitaneria di Porto di Manfredonia, impegnati nei controlli lungo la fascia costiera di Monte S.Angelo ( località Macchia), di concerto con il personale dell’Ufficio Tecnico del Comune Garganico e dell’Agenzia delle Dogane di Foggia, hanno scoperto rilevanti abusi edilizi. In particolare, il personale intervenuto, ha scoperto uno sbancamento appena iniziato su di un’ampia area terriera posta a picco sul mare, pronta per essere edificata in assenza di qualsiasi autorizzazione.

L’intera zona di circa 400 mq, compreso un manufatto in legno poggiante su una base in cemento ed una scalinata scavata nella falesia, che dal ciglio della stessa scende verso il mare, è stata posto sotto sequestro ai sensi dell’art. 321 c.p.p. Due le persone che sono state deferite alla competente Autorità Giudiziaria le quali dovranno rispondere, in aggiunta alla violazione delle norme previste dal Codice della Navigazione, anche di violazione di norme ambientali poiché la loro condotta è stata posta in essere in area sottoposta a vincolo paesaggistico.

L'area sottoposta a sequestro (STATO@)

Ancora uno scempio ambientale è stato quindi evitato dagli uomini della Guardia Costiera Sipontina dalla quale fanno sapere che l’attività di controllo continuerà ancora nei prossimi giorni con sempre maggiore intensità a salvaguardia dell’intero litorale marittimo.

Focus. I passati sequestri del Nucleo Operativo della Guardia Costiera in località Macchia

Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Muammar

    quando hanno cementificato la scogliera del villaggio pescatori erano in vacanza?


  • gianluca

    inviterei il comune di Macchia a fare richiesta all’Unesco per inserire Macchia cm patrimonio dell’umanità


  • michele

    Cose questa una vittoria!!! fatevi un giro da bacco a mare fino a chiagamasillo e vedete quante scalinate pericolose e abusive esistono, provvedete a questi scempi e poi forse potrete dire di aver iniziato a lottare contro l’inciviltà, ma solo iniziato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi