Cronaca

Protezione civile, Amati: 2 fire boss contro gli incendi boschivi

Di:

Fire boss durante fase di spegnimento incendi (archivio, fonte image: birgi.it)

Bari – “ANCHE per quest’anno la Puglia si dota di una flotta aerea per lo spegnimento degli incendi. Mettere in funzione questa complessa organizzazione d’emergenza, che peraltro costa abbastanza, non è però una buona notizia, perché presuppone una mai sopita tendenza al reato, che risulta francamente insopportabile.” Ha così commentato l’assessore alla Protezione Civile Fabiano Amati la sottoscrizione, questa mattina a Roma, della convezione tra il Dipartimento della Protezione civile e la Regione Puglia per l’utilizzazione di due velivoli fire boss – versione anfibia per la campagna Antincendi boschivi 2012. La convenzione durerà dal 15 giugno al 15 settembre 2012, periodo considerato maggiormente a rischio per gli incendi boschivi.

Con la sottoscrizione, il Dipartimento si impegna a disporre l’utilizzo condiviso con la Regione Puglia di due velivoli “Air Tractor AT802 Fire Boss” per tutte le attività previste, in particolare con riferimento a quelle di spegnimento di incendi (boschivi e non) con lancio di acqua e/o prodotto estinguente/ritardante o altri additivi compatibili. Il documento prevede che i due velivoli potranno essere dislocati sull’aeroporto di Grottaglie o sull’aeroporto di Foggia Gino Lisa, fatte salve eventuali temporanee esigenze di schieramenti al di fuori dei confini regionali.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti

  • Ma le sterpaglie le dovrebbero eliminare le amministrazioni locali.
    Se la sterpaglia è potenziale principio di incendio, allora occorre rimuoverla obbligatoriamente e più volte durante la stagione estiva.
    Portate fuori le mandrie e gli stuoli di urocrati e politici dai palazzi del potere e mandateli a tagliare le sterpaglie!
    Ovvero, fate tagliare le sterpaglie dai detenuti meritevoli di uscire per lavorare!
    Gustavo Gesualdo
    alias
    Il Cittadino X

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi