Cronaca

Protezione Civile, “fino a 40^ gradi domenica nel Tavoliere”

Di:

Spiaggia-lettini (fonte image: Adnkronos)

Protezione Civile, "domenica fino a 40° nel Tavoliere" (archivio, fonte image: Adnkronos)

LA protezione civile regionale informa che la Puglia sarà interessata, nel fine settimana da un sensibile aumento delle temperature con picchi di 40 gradi nella giornata di domenica nella zona del Tavoliere. Un promontorio di alta pressione in risalita dall’Africa infatti, tende ad investire tutto il territorio nazionale; la conseguente ondata di aria calda continentale sarà responsabile del progressivo aumento del campo termico che interesserà l’intera penisola italiana a partire dalle regioni meridionali. Sulla Puglia in particolare, per i giorni 15-16-17 giugno, il tempo sarà stabile, con cielo generalmente sereno, temperature in moderato aumento e venti prevalentemente a regime di brezza.


Per oggi, venerdì 15 giugno, si prevedono temperature massime in aumento con valori compresi tra i 25° e i 30°
e, localmente, picchi di 34°-36° nel Tavoliere e nel Tarantino; sabato 16 giugno, le temperature saranno in ulteriore lieve aumento: le temperature massime saranno comprese tra i 28° e i 32°, e potranno localmente raggiungere i 35°-37° nel Tavoliere e nel Tarantino.

Infine domenica 17 giugno, le temperature aumenteranno ulteriormente, con massime comprese tra i 28° e i 34° quasi ovunque e picchi di 38°-40° nel Tavoliere. La Protezione civile consiglia di evitare di uscire di casa nelle ore più calde della giornata, tra le ore 12 e le 18; fare bagni e docce d’acqua fredda per ridurre la temperatura corporea; schermare i vetri delle finestre per evitare il riscaldamento dell’ambiente; bere molta acqua (le persone anziane devono bere anche in assenza di stimolo della sete. Anche se non si avverte sete, il corpo potrebbe avere bisogno di acqua); evitare bevande alcoliche, consumare pasti leggeri, mangiare frutta e verdure fresche (alcolici e pasti pesanti aumentano la produzione di calore nel corpo); indossare vestiti leggeri e comodi, in fibre naturali (gli abiti in fibre sintetiche impediscono la traspirazione, quindi la dispersione di calore); accertarsi delle condizioni di salute di parenti, vicini e amici che vivono soli.


Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi