Regione-Territorio

Riconversione ospedale Conversano, Centrodestra: e con quali soldi?

Di:

Esterno ospedale Conversano (fonte image; linformatore)

Bari – “CI farebbe immensamente piacere se da domani potesse trovare attuazione per l’Ospedale di Conversano, come per gli altri 20 ospedali dismessi, quanto previsto dal Protocollo d’Intesa firmato il 13 giugno scorso tra il Presidente della Regione, l’Assessore alla Sanità, il Direttore Generale della Asl Ba ed il Sindaco di Conversano, ma temiamo che per il momento sarà solo un libro dei sogni visto che il Regolamento attualmente in vigore prevede che per poter procedere all’attuazione di quel protocollo, la Asl di Bari non dovrebbe avere disavanzi”.

I Capigruppo del centrodestra alla Regione Puglia (Rocco Palese del Pdl; Francesco Damone de La Puglia Prima di Tutto e Davide Bellomo de I Pugliesi) interrogano il Presidente Vendola e gli assessori alla Sanità e al Bilancio, chiedendo tempi e modi di attuazione del protocollo di riconversione dell’Ospedale in poliambulatorio. “La Giunta regionale – scrivono i capigruppo – in data 05/06/2012 ha adottato la deliberazione n. 1110 avente ad oggetto: ‘Piano di rientro e di riqualificazione del Sistema Sanitario regionale 2010-2012 – Modifica ed Integrazione al Regolamento Regionale 16 dicembre 2010, n. 18 e s.m.i. di riordino della rete ospedaliera della Regione Puglia’ e che il Regolamento su richiamato è a tutti gli effetti in vigore con la pubblicazione sul BURP n° 83 pubblicato il 07-06-2012 (Supplemento 2)”. “Questo Regolamento – spiegano – prevede, tra l’altro, la dismissione di tutti i reparti con posti letto per acuti dell’Ospedale di Conversano e, all’articolo 3, prevede anche che: ‘Gli atti delle Aziende ed Enti pubblici del Servizio Sanitario Regionale riguardanti l’esecuzione del presente Regolamento possono essere adottati a condizione che sia garantito il pareggio di bilancio per l’esercizio in corso e che il conto consuntivo dell’esercizio precedente non presenti disavanzo gestionale’. Tradottosignifica che quel Protocollo rischia di essere irrealizzabile se la Asl di Bari ha un Bilancio che presenta disavanzi. E, purtroppo, la Relazione di accompagnamento al DDL ‘Rendiconto Generale della Regione Puglia per l’esercizio finanziario 2011’, a pag. 55, riporta i risultati di esercizio finanziario delle Asl e degli Enti del Servizio Sanitario Regionale per l’anno 2011, contabilizzati al IV trimestre, da cui risulta un disavanzo pari a 120.414.000,00 di euro ed accertato dalla stessa fonte che la Asl Ba in particolare presenta un disavanzo pari a 41.186.000,00 di euro”.

“Ciò – aggiungono Palese, Damone e Bellomo – ci sembra palesemente incompatibile con quanto si prevede di realizzare, a cura della Asl di Bari, nell’Ospedale di Conversano dismesso. Chiediamo quindi al Presidente Vendola e agli assessori Attolini e Pelillo, in che tempi e con quali e quante risorse sarà attuato quanto previsto dal Protocollo d’intesa per la riconversione dell’Ospedale di Conversano sottoscritto il 13 giugno scorso”. “Ciò – concludono i capigruppo – per evitare di illudere ulteriormente i cittadini pugliesi e speculare politicamente sul loro diritto alla salute, che a questo punto in Puglia diviene ogni giorno di più una mera speranza”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi