Manfredonia
L'uomo prima ha iniziato ad inveire verso gli Agenti con epiteti offensivi, poi si scagliava verso di loro aggredendoli

Manfredonia, insulta vigili urbani, fugge e tenta investimento: arrestato (II)

Misura degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito per direttissima

Di:

Manfredonia. PERSONALE del Comando Polizia Locale di Manfredonia ha arrestato ieri Saverio Barbone, sipontino di anni 53, perché resosi responsabile dei reati di oltraggio, resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

I fatti. Nel tardo pomeriggio, nel corso del servizio di Polizia Stradale, verso le ore 18,10, una pattuglia dipendente, trovandosi a transitare in via Gaetano Palatella, notava un autocarro in posizione di intralcio alla circolazione veicolare e il relativo conducente che continuava imperterrito nella sua errata condotta di guida. Invitato il conducente a spostare il veicolo e a fornire i documenti di riconoscimento, nonché quelli del veicolo, l’uomo prima ha iniziato ad inveire verso gli Agenti con epiteti offensivi, poi si scagliava verso di loro aggredendoli, facendone scaturire una violenta colluttazione, nel corso della quale i due agenti riportavano lesioni, successivamente diagnosticate presso il locale Pronto Soccorso dell’Ospedale San Camillo de Lellis. Subito dopo la violenta aggressione, Barbone risaliva repentinamente sul veicolo, tentando di darsi alla fuga e cercando di investire uno dei due operanti, urtandolo al ginocchio sinistro e procurandogli ulteriori ferite; infine il veicolo è stato bloccato e Barbone è stato tratto in arresto per i reati commessi.

Anche quando era stato ormai bloccato l’energumeno continuava ad inveire verso gli operanti. Il reo è stato così accompagnato nel vicino Comando Polizia Locale e il veicolo sottoposto a sequestro penale. Notizia dell’arresto è stata data al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Foggia –Sost. Proc. Rep. dr.ssa Paola De Martino – che ha disposto per l’arrestato la misura degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito per direttissima.

Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata



Vota questo articolo:
18

Commenti


  • Nicola Quitadamo

    Che maniera è di definire i vigili “operanti”? Quindi voi siete operanti del giornale. . ?


  • Manfredonia = Bogotà + Caracas+ kabul

    A Manfredonia ci vuole l’esercito!


  • Il cavallo di Troia

    I profili face book di tutti i Manfredonia sono sotto attacco per rubarvi i dati e leggere ciò che scrivete. Non accetate amicizia da sconosciute/i anche se vantano qualche amicizia con qualche pezzo grosso locale..è una trappola.

  • condannare i vigili per abuso di potere no? si credono padreterni con la divisa ma datevi na calmata che siete ersone come tanti


  • ciro

    il vigile deve educare e porsi come inparziale avvolte sono un po permalosi e si atteggiano a patreeterno datevi una dose di umilta’.

  • questo e vero che i vigili sono persone come tanti e che si credono padreterni tanto che hanno scritto pure nel corso del servizio di polizia stradale in quanto sono solo polizia locale o vigili urbani quando avete la divisa vi sentite dei padreterni cercate di avere un po di elasticita prima d indossare la divisa dovete prima mettervi nei panni dei cittadini


  • Non SE NE PUO' PIU'.

    Pero’ I cangnetti aggressivi vicini l’ASE DI VIA TRATTURO DEL CARMINE STANNO ANCORA LA’ E NESSUNO HA PROVVEDUTO A FARLI LEGARE CON UNA BELLA MUSERUOLA COME PREVISTO DALL’ORDINANZA DEL SINDACO.NESSUN VIGILE FA NULLA?VORREI PASSARE TRANQUILLAMENTE DA QUELLA STRADA.GRAZIE


  • maria

    Mirella, ciro, avete proprio ragione! Abbasso questi vigili che fanno i prepotenti perché ci multano quando parcheggiamo sulle strisce pedonali, agli incroci ( così le macchine possono scontrarsi meglio), quando occupiamo senza averne diritto il posto del disabile, ci mettiamo davanti allo scivolo del disabile così la persona in carrozzina resta sul marciapiede, quando ci mettiamo sul marciapiede così possiamo camminare in mezzo alla strada e farci investire meglio dall’automobilista che già si sente in diritto di farlo quando siamo sulle strisce, che ci multa quando non indossiamo la cintura di sicurezza perché almeno le corna ce le rompiamo bene, che ci multa quando parcheggiamo storti e blocchiamo il traffico , che fa attraversare i nostri figli davanti alle scuole bloccando le auto che altrimenti li metterebbero sotto, che ci fa cambiare strada quando c’è un incidente ed io voglio e devo passare per forza di lì, che mi libera il passo carrabile occupato da te quando io ho urgenza di portare mia madre in ospedale e tu dovevi comperare la pizza… abusano di questo potere….. che gente! Vero? Provate a non fare qualche cose di quelle elencate…. o voi le fate? chi è che abusa?


  • Cangrande

    Pare di leggere le notizie di Napoli quando le FF.OO. vanno ad arrestare qualche delinquente e la gente si scaglia contro gli agenti per farli scappare….. cari …. ANONIMI e compari…. ma siete proprio dei POVERACCI!


  • Giuseppe Garibaldi

    perchè la stessa grinta E RISPETTO non viene RICHIESTO … in via della croce????


  • Non ci avrete mai come voi ci volete - no gpl -

    Aumentano sempre di più le affinità con Napoli e la terra dei fuochi.


  • Non SE NE PUO' PIU'.

    A parte la cacca di cane, come SI preoccupano Dei maleducati stradali, Ora SI preoccupassero di farci camminare tranquilli sui marciapiedi ormai destinati piu’ Ai cani che alle persone


  • Automobilista medio

    No riesco a credere a ciò che la gente pensa e scrive riguardo alla vicenda…. Penso di essere un automobilista medio, ovvero mi fermo sulle strisce o davanti i carrabili se devo comprare le sigarette oppure avvolte “dimentico” di indossare la cintura di sicurezza…. ma mai mi sarri permesso di aggredire un agente o un qualsiasi ausiliare del traffico. Ogni tanto bisogna riflettere su cosa stiamo facendo … Se io mi trovo la multa sul parabrezza perché sono sulle strisce penso solo che è stata solo colpa mia perché ero consapevole della mia infrazione…. In conclusione, non facciamo sempre la parte dei caproni ignoranti che oggi giorno non esistono più…. Un saluto a tutti!!!

  • Se cominciassimo noi a rispettare le regole non si arriverebbe a questi episodi , dite che si sentono grandi VIGILI E. CHI È PREPOSTO ALL’ORDINE , PURTROPPO SI DEVE DARE RISPETTO E NON SI PUÒ SOLO PRETENDERLO,E POI SE SI FA LA SOSTA SULLE STRISCE PEDONALI la multa arriva da sola.RISPETTO GENTE,RISPETTO per le regole


  • zeta

    quello che è successo è completamento diverso da come è stato descritto. fate attenzione voi giornalisti!!! non fate come i vigili (buonasera, si tratta di una nota stampa del Settore di competenza, restiamo a disposizione per qualsiasi ulteriore nota, a presto; ndr)


  • Contessa

    Vivo a Manfredonia da 50 anni, ho sempre rispettato le regole e non ho mai avuto problemi con la Polizia Municipale, quindi il problema non sono loro ma noi. Aggiungo che sentire questi commenti negativi nei confronti di questi operatori della sicurezza mi mortifica nell’intimo e non mi fa certo essere orgoglioso di essere un Manfredoniano.


  • agguerrito

    Non so come sono andate le cose….ma posso affermare che il popolo sipontino è molto arrogante e non mi sorprende il fatto che succedano queste cose.
    La signora Maria ha perfettamente ragione.
    X “non se ne può più” io ci passo davanti all’ex ase e posso affermare che quello che ha detto è una -.
    Se lei ritiene di scendere dal marciapiede mentre qualcuno passa col proprio cane al guinzaglio di certo è un problema della sua testolina.


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Ma che bella città!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati