CapitanataStato news
Sabato 25 giugno, con visite guidate, momenti di dibattito, spettacoli e galleria del gusto

Orsara, la Festa del Vino celebra la sua 29esima edizione

Sono arrivati visitatori da tutta la provincia di Foggia ma anche dalle vicine regioni di Campania e Molise

Di:

Orsara di Puglia. Visite guidate, momenti di dibattito, percorso enogastronomico e spettacoli: offrirà tutto questo, e molto altro, la 29esima edizione della Festa del Vino e della Geo-Galleria Enogastronomica Orsarese, che segna ufficialmente l’inizio degli eventi estivi nel “paese dell’Orsa”. La manifestazione è in programma sabato 25 giugno, con attività dal mattino a sera inoltrata. L’apertura della galleria, che avverrà in serata, sarà preceduta dalle visite guidate del mattino e da un convegno nel pomeriggio con l’arrivo di importanti ospiti e relatori. Il programma dettagliato sarà ufficializzato nei prossimi giorni. L’evento è organizzato dall’Amministrazione Comunale e dalla Pro Loco di Orsara, con l’importante contributo di impegno e di idee messo in campo dai giovani dell’associazione coordinati dal presidente Andrea Terlizzi. Il sentiero del gusto, accanto ai piatti tipici della tradizione orsarese, prevede anche la degustazione di vini rossi, bianchi, rosati e spumanti. La manifestazione, quest’anno, sarà lanciata anche da foto che ritraggono Marialuigia Cericola, modella orsarese, una delle 50 finaliste nazionali di Miss Mondo Italia 2016. Le immagini che ne immortalano la bellezza sono state realizzate da giovani fotografi orsaresi. “La prima edizione di Geo- Festa del Vino, a Orsara di Puglia, fu organizzata nel 1988”, spiega il sindaco Tommaso Lecce. “L’appuntamento allora si caratterizzava come sostanzialmente locale, basato sulla valorizzazione delle tipicità che gli orsaresi producevano soprattutto per l’uso familiare e per un consumo limitato alla domanda interna del paese”. Già 30 anni fa, tuttavia, la Festa del Vino “rivelava l’ambizione e l’esigenza della Comunità Orsarese di valorizzare e promuovere la propria vocazione alla qualità alimentare e all’accoglienza. A differenza di quanto accadeva alla fine degli anni ’80, col nuovo secolo l’evento ha acquisito una dimensione molto più ampia.

Sono arrivati visitatori da tutta la provincia di Foggia ma anche dalle vicine regioni di Campania e Molise. I vini orsaresi, oggi, sono certificati, hanno ottenuto il marchio Daunia Igt (Identificazione Geografica Tipica) e una parte cospicua della produzione è destinata al mercato esterno. La Galleria Enogastronomica, al contrario del passato, valorizza non solo le produzioni vitivinicole di Orsara ma si è trasformata in una occasione ideale per promuovere anche le eccellenze espresse da tutta la Puglia e dalla vicina Irpinia. L’offerta delle tipicità gastronomiche orsaresi, inoltre, si è ampliata, professionalizzata ed è andata qualificandosi come la migliore in provincia di Foggia. Un riconoscimento arrivato non solo dall’assegnazione dei marchi “Cittaslow” e “Bandiera Arancione”, ma anche dall’apprezzamento dei visitatori che sono arrivati sempre più numerosi e dalla valutazione di esperti che hanno inserito i ristoranti orsaresi nelle guide enogastronomiche nazionali.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati