FoggiaManfredoniaSport
Ci sono 50 milioni di euro a disposizione per i mutui dal Credito Sportivo per rinnovare gli impianti sportivi pugliesi

Piemontese. Mutui a tasso zero per gli impianti sportivi pugliesi

Di:

Foggia. Ci sono 50 milioni di euro a disposizione per i mutui dal Credito Sportivo per rinnovare gli impianti sportivi pugliesi: la Regione pagherà la quota di interessi grazie a un fondo appositamente costituito. L’accordo è arrivato oggi e prevede un “tasso zero” per i finanziamenti fino a 500mila euro erogati dal Credito Sportivo, grazie all’intervento della Regione che con propri fondi coprirà la quota di interessi. “Nei fatti – spiega l’assessore allo Sport Raffaele Piemontese, che oggi ha firmato il protocollo con Edoardo Gugliotta dell’Istituto per il Credito Sportivo e con Elio Sannicandro del Coni Puglia – ci sono mutui a tasso zero per i Comuni e per le realtà come le parrocchie, gli oratori e le società sportive che avessero la necessità di rinnovare, ristrutturare, mettere a norma e realizzare impianti.

E’ un provvedimento molto atteso dalle comunità pugliesi. La Regione ha stanziato 1,2 milioni di euro per abbattere i costi degli interessi: ad esempio, un ente locale o una società sportiva o parrocchiale che volesse chiedere un mutuo al Credito Sportivo fino a 500mila euro per lavori nei propri campi sportivi, palestre, palazzetti o piscine, godrebbe di un tasso zero per 15 anni grazie ai fondi regionali stanziati. L’agevolazione è estremamente interessante e conveniente”. “Per noi infatti – prosegue – lo sport ha un ruolo davvero importante, sia per la promozione della salute che per la valorizzazione delle nostre città che possono essere dotate di contenitori sociali che i giovani possono frequentare per la pratica sportiva, anche per restare lontani anche dai pericoli della devianza. Spero che questa opportunità arrivi al maggior numero di soggetti interessati a approfittarne, a partire dai Comuni”. “Ringrazio la Regione – ha detto Elio Sannicandro, presidente regionale del Coni – perché i Comuni, ma anche gli oratori, le società sportive, hanno un estremo bisogno di risorse per manutenzioni e innovazioni dei propri impianti e con questo accordo possiamo offrire un’opzione in più al territorio”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati