Foggia
Il 24 giugno, luci rosa sulla storica borgata e percorso tra storia, gusto e musica

Con “Borgo en rose” l’Incoronata mette l’abito da sera

In alto i calici per brindare all’estate e assaporare il paniere delle eccellenze


Di:

Foggia. Nel “film” personale della vita di ogni foggiano, Borgo Incoronata è un luogo presente da sempre. Tra i ricordi in bianco e nero e quelli più recenti, coi colori vivi del presente, l’Incoronata è tante cose insieme, tutte belle perché appartengono all’identità stessa e alla ‘fanciullezza’ di Foggia: la Madonna nera e la sua maestosa dimora, le bancarelle del Santuario, l’aria fresca delle giornate di gita abbracciate dal bosco, e poi quei sapori meravigliosi, la dolcezza dell’uva, la fragranza del pane, la bontà dell’olio e di 100 altre leccornìe di un’agricoltura fiorente, ricca di colori e profumi. Quanto ci vuole per arrivare da Foggia a Borgo Incoronata? Niente, il tempo di un lampo nella memoria, 10 minuti scarsi per ritrovarsi giusto al centro di quel “film” dei ricordi e aggiungervi nuove scene. La borgata, durante tutta la sera e la notte di sabato 24 giugno, si colorerà letteralmente di luce nuova con Borgo en Rose, un percorso enogastronomico tra musica, gusto e cultura alla scoperta delle aziende e dei prodotti più rappresentativi della grande vocazione e tradizione contadina espressa dalla borgata, con eccellenze di prim’ordine.

FACCIAMO SISTEMA. Borgo en Rose, che ha come ideatore e main sponsor ufficiale Luca Scapola titolare dell’azienda vinicola Borgo Turrito, nonché coordinatore di Gusta il Borgo, associazione che mette insieme gli imprenditori della borgata. Borgo en Rose si terrà nell’ambito di Borgo in Festa (23-24 e 25 giugno), rassegna di eventi promossa dal Comune di Foggia, fortemente voluta dal sindaco Franco Landella e dall’assessore Claudio Amorese.

Borgo en Rose, attraverso il filo conduttore dei migliori vini rosati della Capitanata, accompagnerà i visitatori lungo un percorso itinerante-esperienziale alla scoperta delle bontà della borgata. Il Palazzo storico dell’Incoronata, per l’occasione, indosserà un elegante “abito luminoso”. Il colore rosa sarà il comune denominatore di una serata resa ancora più piacevole dallo spettacolo folk-musicale del Maestro Michele Mangano. L’evento – co-organizzato da Aps Only Food, Amministrazione Comunale di Foggia e produttori del Borgo, e è aperto alla partecipazione di tutti. Al percorso enogastronomico si potrà partecipare acquistando un ticket per le degustazioni. Anche il dress code consigliato è il rosa per le donne e il bianco, con particolari “en rose”, per i loro cavalieri.

NON UNA SAGRA, MA UNA SERATA SPECIALE. Non sarà una sagra, ma una serata che ha il gusto del futuro. A Borgo Incoronata, infatti, negli ultimi 10-15 anni è emersa e cresciuta una classe imprenditoriale giovane, dinamica, che ha reinterpretato la tradizionale vocazione agroalimentare rispettandone le peculiarità e arricchendola attraverso la ricerca della qualità e dell’eccellenza. Le principali realtà imprenditoriali del borgo sono guidate da giovani imprenditrici e imprenditori culturalmente preparati. Sono loro i protagonisti di una nuova stagione che mette al centro la borgata come nucleo propulsore di sviluppo, per Foggia e per la Capitanata. Un progetto che prevede azioni, iniziative e impegno sinergico in modo da sviluppare tutto il potenziale di Borgo Incoronata, cuore di un’identità culturale che fa di Foggia una delle città più importanti dell’agroalimentare italiano.

BORGO IN FESTA. Il contenitore culturale e progettuale che racchiude anche Borgo en Rose è “Borgo in Festa”, una rassegna di eventi che andrà in scena il 23, 24 e 25 giugno, iniziativa promossa dal Comune di Foggia, alla cui organizzazione contribuiscono fattivamente l’Aps Only Food e i migliori imprenditori di Borgo Incoronata. Il sostegno dell’Amministrazione comunale è un fattore determinante, poiché valorizza la storia, il patrimonio culturale e materiale di Borgo Incoronata rendendolo centrale nella narrazione di una città, Foggia, che ha nella propria storia e nella sua spiccata vocazione agroalimentare due fattori di sviluppo importantissimi e dall’enorme potenziale.

Con “Borgo en rose” l’Incoronata mette l’abito da sera ultima modifica: 2017-06-15T09:18:41+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi