Stato prima
I fatti sono avvenuti alle 22.30 circa di ieri sera

Attentato Nizza: 84 morti. Dispersi 2 italiani

Le notizie sui dispersi stanno circolando in queste ore attraverso l’hashtag #RechercheNice

Di:

Un fermo immagine tratto da Sky Tg24 mostra Mohamed Lahoujaiej Bouhlel, il killer di Nizza ucciso dalla polizia, 15 luglio 2016. ANSA/SKY TG24 ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING

Un fermo immagine tratto da Sky Tg24 mostra Mohamed Lahoujaiej Bouhlel, il killer di Nizza ucciso dalla polizia, 15 luglio 2016.
ANSA/SKY TG24 ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING

(ANSA) Sale a tre il numero dei dispersi italiani dopo l’attentato a Nizza, che ha causato la morte di 84 persone. I fatti sono avvenuti alle 22.30 circa di ieri sera, giovedì 14 luglio, quando un camion si è lanciato ad alta velocità sulla folla lungo la Promenade des Anglais, durante i festeggiamenti per il 14 luglio. Dal mezzo pesante sarebbero partiti anche degli spari. Il conducente, un 31enne di origine tunisina, è stato ucciso. L’attentatore è stato neutralizzato da due poliziotti. (ANSA)

(ansa) Era depresso per il divorzio dalla moglie, Mohamed Lahouaiej Bouhlel, il killer che ieri sera si è lanciato con un camion falciando per due chilometri la folla della Promenade des Anglais in festa per il 14 luglio e sparando sui passanti. L’attentatore, un francese di origini tunisine di 31 anni, era noto alla polizia per violenze e uso di armi, era stato in libertà vigilata, ma non risultano legami con il terrorismo. I suoi documenti erano nel tir con il quale ha ucciso 84 persone. (ansa)



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Zuzzurellone Sipontino

    Vicinanza e solidarietà a tutte le vittime e loro nazioni. Finchè saremo dipendenti dal petrolio, saremo ricattabili e vulnerabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati