Manfredonia
Nota stampa Comune Manfredonia

Comune Manfredonia, bandiera a mezz’asta per vittime incidente ferroviario

"Dopo il momento della solidarietà, arriva quello del cordoglio"

Di:

Manfredonia. Domani, sabato 16 luglio 2016, chi passerà in piazza del Popolo, volgendo lo sguardo in alto verso la balconata di Palazzo San Domenico, noterà la bandiera italiana esposta a mezz’asta e listata a lutto. L’Amministrazione comunale, infatti, raccogliendo l’invito giunto dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani – Puglia, ha disposto che si potesse attuare “un gesto simbolico ma significativo – come lo ha definito il presidente ANCI Puglia, Luigi Perrone – per testimoniare la vicinanza e la solidarietà dei Comuni alle famiglie delle vittime e per esprimere il dolore delle comunità pugliesi per questa immane tragedia”. Domani si svolgeranno le esequie delle vittime dell’incidente ferroviario avvenuto, martedì 12 luglio scorso, sulla linea che unisce Andria a Corato. “Dopo il momento della solidarietà, arriva quello del cordoglio. Esemplare lo spirito di comunità coesa ed altruista – commenta il primo cittadino, Angelo Riccardi – che ha fatto affollare ogni ospedale dove fosse possibile donare sangue. Tutti i manfredoniani, ne sono certo, si sentono vicini alle famiglie delle vittime ed ai feriti e tanti lo hanno mostrato in maniera ancora più tangibile con la donazione, per l’appunto”. “Adesso, augurandoci che si riesca a fare piena luce sull’intera tragedia ed in tempi ragionevoli, esprimo il più profondo cordoglio della nostra Città”, termina il sindaco Riccardi.

Ufficio Stampa – Città di Manfredonia



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Redazione

    TRINITAPOLI: DI FEO, BANDIERA A MEZZ’ASTA PER STRAGE DI NIZZA UNENDOCI IN UN’UNICA PREGHIERA

    TRINITAPOLI – “Per la seconda volta in pochi mesi esprimiamo solidarietà al popolo francese, nuovamente vittima del terrorismo”. Il sindaco Francesco di Feo commenta così l’attentato di ieri a Nizza, proprio nel giorno dell’anniversario della Presa della Bastiglia, festa nazionale in Francia.

    “In segno di lutto terremo la bandiera a mezz’asta anche sul nostro Comune – fa sapere il primo cittadino casalino – , convinti che non esistano vessilli o distanze che debbano dividere in circostanze simili, quando cioè la gente viene uccisa barbaramente, contando tra le vittime bambini e donne e comunque civili, in una guerra ormai senza frontiere, che ci minaccia tutti ad ogni latitudine”.

    Era ancora viva nella memoria la data del 13 novembre 2015, quando a Parigi una serie di attacchi di matrice islamica uccisero 130 persone. Ben 20 morti erano stati provocati sempre dall’autoproclamato stato islamico dell’Isis, il 7 gennaio 2015, nell’attentato alla redazione di Charlie Hebdo. Ieri, 84 vittime, con un camion di 15 metri tra la folla a 80 kmh e spari durante lo spettacolo pirotecnico della festa nazionale.

    “La guerra terroristica è per definizione subdola e pericolosa- osserva il sindaco di Trinitapoli – perché non si sa come e quando verrà combattuta e da chi. Tante volte pensiamo che si tratti di qualcosa di distante da noi. Poi scopriamo che a Bari e Cerignola il 10 maggio scorso si sono registrati 2 arresti con accuse legate al terrorismo internazionale. Ciò vuol dire che il problema investe davvero tutti”.

    In attesa che l’Europa alzi gli scudi in maniera seria, è ancora tempo di contare le vittime: “Questo è nuovamente un giorno di dolore, pensando a quanti hanno perso la vita – conclude il sindaco – e la nostra preghiera per loro varchi le Alpi e si elevi, come omaggio sentito di uomini ad altri uomini, come tragica speranza di pace”.


  • la stazione fantasma di Manfredonia ovest

    costo 2 milioni di euro, luci accese e chi paga? E binario unico tratta Fg Manfredonia con previsione transito ferrocisterne Gpl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati