FoggiaSport
Presumibilmente sarà il “secondo” nel reparto portieri del club neopromosso in B

“Un veterano per la porta del Foggia: Pelizzoli

“A Foggia non ho mai giocato, spero di giocarci presto. Poi, come tutti, ho guardato un po’ su internet, ho parlato con Di Bari che mi ha detto della voglia di calcio che c’è a Foggia e anche questo mi ha spinto"


Di:

Un veterano per la porta del Foggia.

I rossoneri si assicurano, infatti, le prestazioni dell’esperto Ivan Pelizzoli, che presumibilmente sarà il “secondo” nel reparto portieri del club neopromosso in B. Grande nome del calcio italiano nei primi anni 2000, di Pelizzoli si ricordano soprattutto le prodezze con la maglia della Roma, con cui arrivò a giocarsi anche uno scudetto nel 2003/04, annata in cui vinse anche la “Saracinesca d’oro”, premio dedicato al portiere meno battuto d’Europa; nella stessa stagione esordì con la maglia della nazionale italiana. La lunghissima carriera dell’estremo difensore bergamasco è poi proseguita vestendo le maglie di tanti club italiani, oltre ad un’esperienza triennale nella Premier League russa, con la Lokomotiv Mosca. Nell’ultima stagione ha vestito i colori del Piacenza (Lega Pro), club dal quale si è svincolato lo scorso 13 giugno.

Di seguito il testo integrale del comunicato relativo all’acquisto di Pelizzoli, apparso sul sito del Foggia in data odierna: “Il Foggia Calcio comunica di aver acquisito a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive di Ivan Pelizzoli, portiere, nato a Bergamo il 18 Novembre 1980, che ha chiuso la scorsa stagione nelle fila del Piacenza. Pelizzoli vanta 281 presenze tra i professionisti, ha indossato in A le maglie di Atalanta, Roma, Reggina, Cagliari e Pescara, e in B Vicenza, Entella, ancora Pescara, Padova e Albino Leffe. Alle spalle anche una esperienza all’estero, in Russia, con il Lokomotiv di Mosca. Portiere di notevole esperienza è stato inserito dall’IFFHS (International Federation of Football History&Statistics) al 44’ posto tra i migliori portieri della decade 2001-2010.

“Quando sono stato contattato qualche settimana fa avevo qualche dubbio legato alla mia situazione famigliare: ho 3 bambine che non mi possono seguire, ma poi ci ho pensato bene: vado in una grande piazza, che ha entusiasmo, voglia di far bene, c’è un grande allenatore, Di Bari e Colucci sono due persone brave e competenti, non posso non andare. E allora ho chiamato i Direttori e ho detto: arrivo”. Tutto d’un fiato. Ivan Pelizzoli si racconta così nelle prime dichiarazioni ufficiali da rossonero. E racconta che, pur non avendo mai giocato allo Zaccheria, ha capito subito che aria tira qui:

“A Foggia non ho mai giocato, spero di giocarci presto. Poi, come tutti, ho guardato un po’ su internet, ho parlato con Di Bari che mi ha detto della voglia di calcio che c’è a Foggia e anche questo mi ha spinto”. La voglia di mettersi in gioco è il segreto di un calciatore che a 37 anni ancora non vuole arrendersi: “Arrivo con l’intento di dare una mano alla squadra e a chi scenderà in campo. Oggi mi devo rimettere in forma, devo lavorare bene in ritiro e poi darò una mano a chi giocherà, in allenamento normale che si va a 2000 all’ora e poi l‘allenatore deciderà, sceglierà Guarna? Sono qui per dargli una mano, e farò il tifo per lui”.

Ben arrivato Ivan”.

(A cura di Salvatore Fratello, 14.07.2017)

“Un veterano per la porta del Foggia: Pelizzoli ultima modifica: 2017-07-15T08:23:02+00:00 da Salvatore Fratello



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This