Cronaca

Lucera, “amico” della madre entra nella stanza della figlia e ne abusa

Di:

Violenza sessuale su minore Lucera

Violenza sessuale su minore Lucera (image tvoggisal.)

Lucera – ERA diventato un “intimo amico” di una signora di Lucera (vedasi alla voce: amante). E spesso sarebbe stato solito dormire nella casa della stessa. Fine agosto. In un appartamento del centro federiciano: l’uomo 47anni, amico come detto della signora, pensa (forse come progettato da tempo) di entrare nella stanza da letto della figlioletta 15enne della sua “amica”.

Ma le intenzioni dell’uomo non sono state quelle di salutare o dare la buonanotte alla ragazza ma di avere un rapporto fisico con la stessa. Da qui l’azione inimmaginabile dell’uomo: la 15enne è fatta prima silenziare con una mano alla bocca, poi immobilizzata, infine violentata sessualmente. Dopo la violenza, come prassi in questi casi, il 47enne arrestato ha minacciato alla ragazzina di non raccontare l’accaduto ai propri familiari.

Ma così non ha fatto la ragazza che, solo dopo qualche giorno dalla violenza, in lacrime ha raccontato tutto ai suoi due genitori, che hanno pertanto deciso di denunciare il fatto ai carabinieri.

Ieri, 14 settembre (a circa una ventina di giorni dal fatto) i militari della Stazione di Lucera (Fg) hanno dunque arrestato il 47enne ambulante lucerino, con precedenti penali, con l’accusa di violenza sessuale. L’arresto è stato eseguito in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Lucera, che ha accolto le richieste del sostituto procuratore Alessio Marangelli. L’uomo non sarebbe nuovo a tentativi o consumati abusi su minori. Il 47enne avrebbe infatti abusato dei figli avuti da un precedente matrimonio.

Redazione Stato, riproduzione riservata

Lucera, “amico” della madre entra nella stanza della figlia e ne abusa ultima modifica: 2010-09-15T11:33:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi