Cronaca

Foggia, oltre mille firme contro il porcellum

Di:

image: m24digital.com

Foggia – CONTINUA l’azione dei cittadini e dei comitati impegnati nella raccolta di firme per la proposta di referendum abrogativo della attuale legge elettorale, nota come “porcellum”. Il Comitato promotore ha predisposto, anche per oggi, una postazione all’isola pedonale di Corso Vittorio Emanuele, a Foggia, che raccoglie le firme dalle ore 18 alle 21 tutti i giorni e continuerà a farlo fino al 25 settembre. I moduli dovranno poi essere presentati a Roma per il deposito e la validazione.

A Foggia sono già oltre mille i cittadini che hanno già firmato per il referendum abrogativo e sempre più numerose e significative sono le adesioni trasversali agli schieramenti politici. Molti gli uomini impegnati nelle istituzioni e nella società civile che hanno firmato per l’abrogazione del “porcellum”.

Tra le più recenti, Lina Appiano, Nico Baratta, Pasquale Bonni, Grazia Bonante, Rosaria Capozzi, Fabio Carbone, Rita Chinni, Vittorio Cucci, Leonardo De Santis, Nicola Di Donato, Roberto Galano, Francesco Gattulli, Pietro Fatigato, Francesco Gattulli, Antonio Ladaga, Grazia Lodato, Leonardo Losavio, Pino Maccione, Luigi Marchitto, Francesco Pastore, Paolo Pinto, Carlo Racioppa, Gianluca Ruotolo, Rita Saraò, Marcello Sciagura, Claudio Sottile, Gianluca Ruotolo, Anna Stellacci, Luigi Vinciguerra.

L’iniziativa trova forte radicamento tra i cittadini che vogliono riappropriarsi del diritto di scegliere liberamente chi deve rappresentarli in Parlamento ed è un altro forte segnale di crescita della democrazia nel rispetto della Costituzione e nella consapevolezza dell’esercizio pieno di un diritto inviolabile come quello al libero voto ed alla libera scelta dei propri rappresentanti. L’iniziativa del Comitato promotore per la raccolta firme continua ogni sera all’isola pedonale dalle ore 18 alle 21.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi