Manfredonia

Paola Saluzzi: punto UNICEF, determinante il valore scuola (VIDEO)

Di:

Un momento dell'inaugurazione del punto UNICEF a Manfredonia; il vice sindaco M.Palumbo e l'ambasciatrice nazionale UNICEF P.Salluzzi (stato - Michele Rinaldi2012@)

Manfredonia – “LA motivazione di una sede UNICEF a Manfredonia è la presenza della stessa all’interno di una scuola. E’ stato posato un seme in una terra che darà i suoi frutti. I ragazzi e gli insegnanti rappresenteranno la base per le nostre campagne, per una formazione dunque di valore”. Lo ha detto a Stato Paola Saluzzi, presente a Manfredonia per l’inaugurazione del punto UNICEF locale (costituendo quello di Foggia un comitato provinciale, con relativa sede, con presidente Rosalbina Perricone; in tutt’Italia ogni capoluogo di Provincia ha la sua sede UNICEF con punti nelle diverse località del territorio).

Presenti nel corso dell’inaugurazione nei locali dell’Istituto comprensivo Perotto-Orsini: la dirigente scolastica dr.ssa Mariangela Sinigaglia, “soddisfatta per il lavoro svolto negli anni dalla scuola e per le iniziative sociali intraprese e future”; la referente Unicef della Città di Manfredonia Marta Losapio; il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi; Monsignor. Michele Castoro – Arcivescovo Vieste, Manfredonia,San Giovanni Rotondo; il consigliere regionale G.Gatta; l’assessore all’ambiente M.Gallifuoco; l’assessore all’istruzione A.Prencipe; l’assessore all’urbanistica e vice-sindaco M.Palumbo. Ha presentato il giovane e bravissimo Felice Sblendorio. L’ubicazione del punto è nel complesso scolastico situato al civico 12 di via Gramsci. Una ubicazione non casuale considerando che da anni la Perotto rappresenta “Scuola ambasciatrice UNICEF”. Oltre ad essere i protagonisti della partita del cuore, i ragazzi della scuola hanno partecipato attivamente al progetto “Adotta una Pigotta”, hanno sostenuto l’Emergenza Haiti e svolto attività di sensibilizzazione per le tematiche portate avanti dall’UNICEF.


Cos’è l’UNICEF.
L’UNICEF (United Nations International Children’s Emergency Fund, divenuta dal 1953 United Nations Children’s Fund), agenzia delle Nazioni Unite presente in circa 160 Paesi, promuove i diritti dei più piccoli e degli adolescenti, in pace ed in guerra, contribuendo al loro benessere ed a quello dei genitori con programmi che li aiutano a sopravvivere quando si verificano conflitti bellici sino al raggiungimento dell’età adulta. Il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia è finanziato con i contributi volontari di Governi e privati ed ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace nel 1965.

DATI MORTALITA’ INFANTILE; RAPPORTO 2012 UNICEF: DA 20 MILIONI NEL 1960 AI 12 NEL 1990 FINO AGLI ATTUALI 6 NEL 2012. SALUZZI: DOBBIAMO FARE DI PIU’; IMPOSSIBILE MORIRE ANCORA PER DELLE INFEZIONI. Come riportato dal recente Rapporto 2012 dell’UNICEF, i bambini sotto i 5 anni che muoiono ogni anno sono passati da 12 milioni nel 1990 a meno di 6,9 milioni nel 2011. Ogni giorno sopravvivono circa 14.000 bambini in più rispetto a 2 decenni fa. Ma ogni giorno ne muoiono ancora 19.000. Il tasso mondiale di mortalità infantile è sceso da 87 decessi ogni 1.000 nati vivi nel 1990 a 51 nel 2011.

“In certi luoghi si muore ancora per la presenza di vermi, per il morbillo e la polmonite – ha detto Saluzzi a Stato – Pensare che a volte sarebbe sufficiente la sola l’acqua e il sapone. Ci auguriamo con la campagna ‘Vogliamo Zero’ di continuare a far diminuire il numero di mortalità infantile nel mondo”.

Soddisfazione è stata espressa dalla referente Maria Losapio, che ha preannunciato la prossima edizione nel 2013 della Partita del Cuore – con la presenza della Nazionale Attori; “la nostra sede – ha detto Losapio – riuscirà a raggiungere i propri obiettivi sociali grazie all’auspicata interazione fra le associazioni di volontariato del territorio”.

Il Sindaco Riccardi si è impegnato, con la collaborazione dell’intera Amministrazione Comunale, a divenire un interlocutore attento alle plurime esigenze dell’infanzia ed a prestare il dovuto ascolto alle problematiche che interessano un modo così omogeneo, ma al tempo stesso altrettanto variegato. “La cura che rivolgiamo all’infanzia e all’educazione – ha spiegato il primo cittadino – è un’autentica cartina tornasole dell’attenzione che destiniamo al futuro. L’idea di una comunità che investe nell’educazione dei bambini e dei ragazzi attraverso una rete qualificata di servizi è il filo conduttore delle iniziative che il nostro Comune continuerà a mettere in campo per i suoi giovanissimi cittadini”.

“Dobbiamo essere tutti consapevoli – ha sottolineato l’Assessore Anna Rita Prencipe – che questo è un nuovo spazio dedicato allo stare insieme facendo qualcosa di importante e costruttivo, portando avanti dei valori che possono cambiare e migliorare la nostra città. L’impegno costante, nella sua quotidianità, che verrà messo in campo varrà per far crescere nella nostra comunità la sensibilità nei confronti dei diritti dei bambini. Un impegno che l’UNICEF svolge con generosità, aiutandoci a non dimenticare i diritti di quei tanti bambini che vivono nei Paesi più disagiati”.

Photogallery (a cura di Michele Rinaldi-tutti i diritti riservati)


VIDEO



g.defilippo@statoquotidiano.it



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • cittadinoelettore

    Considerato che l’UNICEF, riceve contributi da privati, sarebbe stato bello se i bonomi presenti avessero promesso l’elargizione di una piccola percentuale dei loro compensi “pubblici”… chissà forse anche questo sarebbe stato un seme…


  • Ziobello

    Questa mattino nn ho ancora visto pubblicare su fb la foto della saluzzi con il sindaco mi devo preoccupare…


  • filosofo

    E’assurdo vedere Matteo Palumbo in questa foto!Dice di essere stanco e di non ….. ……,invece non molla e presenzia.Gli altri hanno preso i voti e ……………….. campagna elettorale,in barba a quei cittadini che hanno votato per il rinnovamento(palumbo si era ritirato…………………. voti degli altri …..in piedi ,,,,,,,,,,a).Rappresenta se …………

    .fate come a zapponeta:tutti a casa e al via un nuovo progetto GIOVANE e con i GIOVANI!


  • Renato

    e io paaaaaaaaaaaaagoooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!


  • cherì

    Sempre tutti a gufare e a puntare il dito, a vedere inciuci….si sappia non sono stati spesi soldi del comune, la sede unicef di manfredonia è all’interno di un’aula in disuso della scuola media perotto…e smettetela con le battute di basso profilo, tutti sempre a vedere scandali, piuttosto dobbiamo essere contenti di avere una sede come l’Unicef proprio qui a Manfredonia!!!!Poi tutti a puntare il dito contro il sindaco, chi l’ha votato????E’ stato quasi un plebiscito!!!!!


  • Onore al merito

    Riconosco la tenacia e capacita di Marta losappio che con grande difficoltà e senza aiuti pubblici si impegna per l’unicef! Ma questi politici in passerella proprio non li sopporto! Non perdono occasione per andare in sfilata e pavoneggiarsi sotto i riflettori ma poi che fanno in concreto?!


  • cittadinoelettore

    Cosa fanno in concreto….. un tubo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi