Economia
"Un dato abnorme che continua a crescere senza sosta, dimostrando il totale fallimento di qualsiasi politica di controllo del debito"

Bankitalia, nuovo record debito luglio: 2.252,2 mld

"E’ evidente che le scelte della classe politica in fatto di debito pubblico sono state finora un clamoroso flop"

Di:

Roma. Il debito pubblico registra un nuovo record a luglio e, in base ai dati di Bankitalia, raggiunge quota 2.252,2 miliardi.

“Un dato abnorme che continua a crescere senza sosta, dimostrando il totale fallimento di qualsiasi politica di controllo del debito – afferma il presidente Codacons Carlo Rienzi – Il debito pubblico italiano grava oggi per 37.536 euro sulle spalle di ogni cittadino, e continua ad aumentare al ritmo di oltre +1.341 euro a italiano solo nei primi sette mesi dell’anno, neonati compresi. E’ evidente che le scelte della classe politica in fatto di debito pubblico sono state finora un clamoroso flop, di cui fanno le spese gli italiani sopportando un balzello che peserà per generazioni e generazioni” – conclude Rienzi.



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • cittadino ignorante

    Più i nostri inetti e incompetenti politici italiani fanno salire il debito più siamo ricattati dagli altri paesi e dalle agenzie di rating! Un debito spavento, una montagna di carta, un pericolo gravissimo per tutti gli italiani. Al minimo tentativo di accensione dei tassi di interesse, siamo rovinati e super ricattibili.


  • cittadino ignorante

    Il debito pubblico italiano viene incrementato di proposito, perchè?
    Perchè prima del referundum, i poteri occulti e nazioni come la Germania e U.S.A. useranno come avvenne nel passato, la terribile arma del spread per costringerci a votare il SI al referendum che a loro dire sarebbe la panacea dei mali italiani! Con questo schifoso e subdolo meccanismo hanno fatto cadere il governo Berlusconi. Ora ci riprovano per tenere in sella il loro servo pinocchietto!
    NO al referendum! Non facciamoci intimorire! NO al referendum per andare al voto e salvare l’Italia e anche Manfredonia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati