Manfredonia
Il ddl della Ministra Boschi, voluto dal governo Renzi, vuole cambiare 40 articoli della nostra Costituzione

Il Comitato per il “NO” alla riforma Costituzionale-Manfredonia

"Gli aderenti al Comitato invitano la popolazione tutta a partecipare informandosi presso il banchetto che si terrà venerdi 16 settembre a partire dalle 18.30 in Piazza del Popolo"

Di:

Il Comitato per il “NO” alla riforma Costituzionale-Manfredonia organizza un Sit in informativo che si svolgerà venerdi 16 settembre, dalle 18.30 alle 21.00 in Piazza del popolo.

La Costituzione appartiene a tutti, ed è strumento di unità nazionale, è per questo che i Padri Costituenti hanno previsto che le modifiche alla Costituzione devono essere decise dai 2/3 dei
parlamentari e, se non è possibile, la decisione viene demandata ai cittadini, attraverso lo strumento del Referendum.

Il ddl della Ministra Boschi, voluto dal governo Renzi, vuole cambiare 40 articoli della nostra Costituzione. Questa riforma Costituzionale si traduce in un cambiamento peggiorativo e non migliorativo dei Principi Democratici del nostro Paese, di fatti sottrae agli elettori il diritto di scegliere i propri rappresentanti in parlamento, non diminuisce i costi della politica (Senato) e, associato alla legge elettorale (Italicum), darebbe vita ad un parlamento di soli nominati. Queste e molte altre dicotomie contenute nella riforma Costituzionale voluta dal governo Renzi, animano il dibattito referendario, per cui in tutto il paese si sono costituiti Comitati locali per dire “NO” alla riforma Costituzionale.

Il Comitato locale per il “NO” alla riforma Costituzionale di Manfredonia ha organizzato un sit in di piazza per divulgare, informare, spiegare a quanti sono interessati, il merito di questa riforma, “capire vuol dire conoscere, conoscere vuol dire scegliere una democrazia che sia più giusta ed equa per tutti”.

Gli aderenti al Comitato invitano la popolazione tutta a partecipare informandosi presso il banchetto che si terrà venerdi 16 settembre a partire dalle 18.30 in Piazza del Popolo.

Antonella Umbriano
(Coordinamento del Comitato per il “NO”alla riforma costituzionale-Manfredonia)



Vota questo articolo:
20

Commenti


  • Uno di Voi

    Un confronto tra la Costituzione del ’48 e quella del 2016!!!

    Quella del’48 venuta fuori da uomini politici che hanno conosciuto in prima persona gli orrori della guerra e la causa principale che è stata, in Italia e in Germania, a livello economico e sociale, la diffusa povertà, mentre a livello politico, la sottomissione del Parlamento e della magistratura al potere del Governo e quindi alla volontà di un solo uomo, prima definito Capo del governo e poi Dux.

    Quella del 2016, sempre in un contesto socioeconomico italiano di povertà diffusa circoscritta solo tra chi lavora e paga tutte le tasse e che politicamente non conta nulla perchè si astiene, è stata scritta da uomini politici molto discutibili che hanno conosciuto la Nutella, la Coca Cola o gli affari malavitosi e infatti dietro di loro c’è Napolitano che, dopo Andreotti, è il diventato il connubio tra gli Stati Uniti, l’ Europa e le tre sorelle Italiane di Calabria, Campania e Sicilia!

    …tralasciando l’iter mostruoso per il metodo democratico delle 4 letture in Parlamento!

    …tralasciando il timbro “only PD” a questa riforma della Costituzione!

    Tutto si può tralasciare, tranne la preliminare conoscenza derivante dal confronto tra il vecchio testo costituzionale e quello nuovo che si trova su questo link!

    http://www.edscuola.it/archivio/ped/civica/costituzione_vecchia_e_nuova.pdf

    A parte il bizantinismo paradossale del nuovo iter legislativo di formazione delle leggi che è una mostruosità, colpisce che il Capo del Governo possa deliberatamente sciogliere le camere, potere che attualmente è del Presidente della Repubblica!

    Hitler iniziò la sua carriera politica come barbiere, arrivò ad essere il Führer, perchè i tedeschi erano poverissimi, era bravo nel parlare, perchè li trascinava verso un sogno di potenza e quindi di benessere futuro, perchè venne sottovalutato dall’ ancien regime, perchè piegò il sistema politico alla volontà del solo Capo del Governo!

    Quando salirono al potere sia Mussolini che Hitler, ma qualsiasi dittatore, il popolo era nello stato di fame e il popolo non conosceva il proprio futuro.

    Il Papa Francesco ha detto che siamo nella terza guerra mondiale, la guerra è un enorme motore economico mondiale e sta dilagando in tantissimi stati (48 su poco più di 210) che fino al 2001 vivevano in dittatura, ma almeno in pace!

    Per noi la guerra è lontanissima, vero?


  • Giulia

    Antonella Umbriano chi ? Quella che vomita insulti e offende in continuazione chi la pensa diversamente ? Quella che scrive in modo orrendo ? Quella che recita Dante meglio di Benigni ? Quella che studia i comportamenti umani ? Quella che sa tutto e di tutti ? Quella sola che paga le tasse ? Quella che parla del popolo ? Quella che parla di democrazia ? Quella di MANFREDONIA VECCHIA ? Quella che ha preso 35 voti ? Quella che scrive piazza d’uomo ? Complimenti al comitato per la scelta.


  • Uno di Voi

    Per chi voglia rendersi conto in che mondo vive e da dove deriva l’immigrazione sulle nostre coste!

    http://www.guerrenelmondo.it/?page=static1258218333

    Totale degli Stati coinvolti nelle guerre: 67
    Totale Milizie-guerriglieri e gruppi terroristi-separatisti-anarchici coinvolti: 722

    Prima del 2001 erano poco più di 20 gli Stati coinvolti!


  • NO!

    NO e faro’ votare NO per evitare che cialtroni e pregiudicati mettano mano al testo dei Padri Costituenti che hanno sangue e sudore alla Patria! No per mandare a casa i carnefici della nostra bella Manfredonia, terra che le lobbies petrolifere vogliono profanarla, stuprarla!


  • ITALIA ALLA DERIVA

    Renzi sta attuando le riforme chieste dalle banche europee per limitare i diritti dei cittadini italiani per una politica di egemonia dei poteri forti come America GB,Francia ect.vogliono , in pratica, un paese fatto di pecore belanti


  • indignato pensionato

    Io voto si,siete attaccate alle poltrone,ecco perche’:dite no,perche non andate ha lavorare.


  • Governo scafista

    NO! MILLE VOLTE NO!


  • Seguace virtuale di "uno di voi"

    Ancora una volta un bellissimo e interessante intervento di “Uno di noi”
    in momenti come questo, come avvenne nel 1924 e nel 1933 il “lupo” è in agguato! Dobbiamo fermare a tutti i costi questi profani che vogliono mettere mano alla Costituzione e non ci dobbiamo fare intimorire dalle notizie che sono e saranno divulgati da mass media servi di Renzi e del suo governo circa la paventata catastrofe economica in caso della vittoria del NO!
    La mia mano scriverà con decisione e convinzione un bel: NO!


  • Ernesto e famiglia ex elettori Magno.

    MANFREDONIA VECCHIA SI RICICLA INVENTANDOSI IL COMITATO DEL NO.CARO PROFESSORE CHE SI DEVE FARE PER CAMPARE. PROFESSORE LEI LO SA CHE SI PARLA DI COSTITUZIONE ? QUELLA CHE LEI SBANDIERA ANCHE PER UNA -? MI FACCIA CAPIRE FRA I DIECI ISCRITTI DELLA COOPERATIVA PROPRIO L’ANTONELLONA DOVEVA FARE LA COORDINATRICE ? MA L’ANTONELLONA SA CHE NON DEVE SPUTARE VELENO ?NON INSULTARE? NON OFFENDERE ? MA SPIEGARE AI CITTADINI O AL POPOLO ,COME DICE LEI, I MOTIVI DEL NO ? CARO PROFESSORE CHE ERRORE AVERLA VOTATO, PARAFRASANDO ” SEI PROPRIO UN SECCHIO VUOTO “.


  • Antonella Umbriano

    Uno di voi, partire dalla storia per capire chi siamo e dove andiamo.
    La Costituzione fu scritta dai padri costituenti, ricordo tra quali, Luigi Einaudi, Fanfani, Croce,Matteotti, Alcide De Gaspari, Labriola, La Malfa, voglio ricordare anche le Madri costituenti, Nilde jotti, Bianchini, Conci, Teresa Mattei, Spano, Angela Merlin, Teresa Noce, Uomini e Donne che conoscevano il significato della parola DIRITTO, cosa
    volesse dire la mancanza di uno stato di
    diritto, sognando la Repubblica Democratica e per questo si prodigarono per mesi nella stesura del testo della costituzione, dibattendo articolo per articolo, in modo che risultasse chiara la lettura e di facile interpretazione,
    sancendo diritti e doveri.
    Oggi invece, abbiamo la ministra Boschi, e Renzi che si fanno forti di una ” “maggioranza” eletta con una legge definita parzialmente incostituzionale (porcellum), maggioranza costutuita da un partito che conta diversi inquisiti a vario titolo, dalla magistratura con annessi e connessi, un governo che è tutto un dire, e questi dovrebbero cambiare la Costutuzione? modificando 40 articoli, precludendo agli elettori la scelta dei propri rappresentanti in parlamento, dando vita a un parlamento di nominati partitici, Eliminando i giusti contrappesi che garantiscono l’equità istituzionale. Questa riforma è un peggioramento della vita democratica del paese e vilipende tutti quei diritti che i padri e le madri costituenti hanno voluto finalmente rendere ad ogni individuo libero di questo paese.


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Signora Antonella, davvero ammirevole il suo impegno per la città.
    Non per scoraggiarla dalla sua passione ma sappi che l’andazzo in questa città non cambierà mai! E’ più facile che si incontrino l’Everest e il Monte bianco che scardinare la mente e aprire la mente a tutti i balocchi sipontini. Se tra un mese andassimo a votare, mi creda nonostante tutto l’apparente malcontento e le dicerie e gli errori commessi dall’amministrazione comunale, ebbene sia il Sindaco e gli altri politici, probabilmente avrebbero anche dei voi in più delle passate elezioni comunali. E tutto inutile! Sono caduti i regimi dittatoriali di Hitler, Mussolini, il regime russo, è caduto il muro di Berlino, ma questa città non cambierà mai!

  • A parere mio chi continua a volere rimanere come prima o è incosciente o trafficava con la vecchia politica. Perciò per me è un SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII


  • Ex elettore magno pentito

    Ah ah ah ah grande la nostra Antonellona —a coordinatrice del comitato del NO. Se prima c’era un barlume di speranza per la vittoria del NO, ora ci massacreranno. Caro professore anche a scegliere persone è incompetente. Si faccia da parte e non si intrometta, perché questa volta vogliamo vincere gridando NOOO.


  • Ex elettore magno pentito

    Udite udite, la nostra antonellona arricchisce la sua cultura,con un commento sulla costituzione, parlando di padri costituenti ecc. Chissà chi gliel’avrà scritto, poiché l’antonellona confonde spesso la cultura dei fichi d’ India con quella intellettuale.


  • Zuzzurellone Sipontino

    Quanti sono i politici ed amministratori pubblici a tutti i livelli che indagati potrebbero ritrovarsi al senato con l’immunità? Ancora lo specchietto per le allodole dei costi della politica, chiediamoci: quanti sono 10, 20, 100 volte di più, gli amministratori e dipendenti pubblici a qualsiasi livello che parcepiscono uno “stipendio” superiore a quello di un parlamentare? E se vince il si e si scivola di fatto verso un semi presidenzialismo, dove sono i contrappesi? Ad esempio, limite di tre mandati comunque anche non consecutivi sommando camera e senato, limite di due mandati per il presidente del consiglio, una legge antitrast progressiva e repressiva, confitto di interessi vero, limitare ad 1/3 gli ufficiali provenienti da accademia ed il resto per merito partendo da sergente e via via promozioni per merito, abolire i nominati politici nel C.S.M e alla Corte Costituzionale per aumentarne l’autonomia. Sono esempi sicuramente sbagliati, ma io mi impegnerò per il NO……………… Il TIIP incombe………


  • Filomena

    Caro professore ero un fermo sostenitore del NO, adesso che so che anche lei si schiera con il NO, SARÒ costretto,mio malgrado, per la scarsissima stima che ho nei suoi confronti a sostenere e votare SI.


  • elettore Pd deluso

    Io ero un fervente simpatizzante dei politici del Pd locale e visto che se ne fregano dei cittadini voto NO e voto NO per evitare che il senato diventi il rifugio di delinquenti con l’immunita parlamentare, voto NO!


  • analizzatore di strada

    Oggi Renzi è stato scaricato da Germania e Francia. E’ andato a batter cassa con il pretesto dell’immigrazione e il rilancio dell’economia. Niente sconti con quasi 300.000 profughi pronti ad entrare nel nostro paese. Ha promesso ingenti risorse a tutti dai pensionati al porto di Manfredonia. Non arriverà nulla!
    L’unica cosa certà che arriverà è la bolletta dell’energia elettrica che unitamente al consumo estivo di dovuto ai condizionatori accesi più il canone Rai sarà di cifre davvero insopportabili per il popolo. Probabilmente cade il governo prima di dicembre altro che referedum! E comunque vada per il governo il popolo sara’ incazzatissimo!


  • Il pensiero

    No Magno No…..
    SI VOTO SI. ….AL REFERENDUM
    Ho letto i nominativi che fanno parte del comitato del No……da paura….molti ex trombati della politica, che credono o aspirano ad essere riciclati.

    IO VOTO SIIIIII


  • Giorgio

    Oooh l’ Antonellona piazza d’uomo, coordinatrice di politici -ed ultra -,nonostante sta prendendo legnate non apre ancora la sua boccuccia d’oro. È un atteggiamento imposto ? O finanalmente sta seguendo la cura dell’esimio Prof. AZZ QUAND SI TUST ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati