Manfredonia
Impiego dei mezzi navali in dotazione

Manfredonia, pesca “fuorilegge”: sanzioni e deferimenti della Capitaneria

L’attività di repressione posta in essere dagli uomini della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Manfredonia, coordinata dal Comandante C.F.(CP) Nicola LATINISTA, proseguirà nei prossimi giorni

Di:

Manfredonia. Nella nottata tra il 14-15 settembre 2016 incessante è stata l’attività di controllo in mare da parte degli uomini della Capitaneria di porto-Guardia Costiera sipontina avente ad oggetto il controllo di tutta la filiera della pesca. Infatti, nella prima mattinata odierna, il personale della Capitaneria di Porto di Manfredonia ha eseguito – attraverso impiego dei mezzi navali in dotazione – intensa attività tesa a reprimere varie violazioni alla normativa vigente in materia, poste in essere da individui intenti alla pesca professionale.

Guardia Costiera di Manfredonia (archivio stato@)

Guardia Costiera di Manfredonia (archivio stato@)

L’attività di cui si discute cha portato al deferimento alla competente Autorità Giudiziaria di alcuni soggetti conduttori di pescherecci appartenenti alla marineria locale per usurpazione di comando ed alla contestazioni di illeciti amministrativi per violazioni alle vigenti normative emanate dalla Comunità Europea in materia di tutela della filiera ittica.

L’attività di repressione posta in essere dagli uomini della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Manfredonia, coordinata dal Comandante C.F.(CP) Nicola LATINISTA, proseguirà nei prossimi giorni anche negli esercizi commerciali e nei ristoranti al fine di tutelare al massimo la salute pubblica e salvaguardare il consumatore finale da truffe e contraffazioni.

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Ma quale fermo biologico!!!

    Spero Ke i controlli continuino soprattutto in mare xke tutti….e dico tutti i pescherecci Ke hanno rinunciato al fermo biologico x continuare a pescare con le reti da posta stanno pescando cinque giorni a settimana con le reti a strascico e pure sottocosta!!!!….se nn li fermate l’anno prossimo raddoppierano! !!! SVEGLIA !!!!


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Ma tra i compiti istituzionali delle C.P. non rientrano anche i controlli a terra:
    nelle rivedite di prodotti ittici, nei ristoranti, nelle vie della città?
    Tra i compiti delle C.P. nn rientra il basilare compito di controllare l’etichettatura del pesce venduto?


  • osservatore

    L’istituzione di competenza cosa va verbalizzare?Il pescatore che cerca di rispettare delle leggi in questo paese viene penalizzato!!!(Non se ne po più)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati