Manfredonia
Stato di agitazione degli ex Lsu

Manfredonia, “Scuola ‘sporca’: proteste genitori, malore per dirigente” (II)

Da evidenziare come ieri è stato presente nell'istituto anche un ufficiale sanitario dell'ASL Foggia che, al contrario, avrebbe rimarcato la pulizia dei locali.

Di:

Manfredonia. CONTINUANO le proteste dei genitori degli alunni frequentanti l’Istituto Comprensivo don Milani uno + Maiorano di Manfredonia, dopo il secondo giorno di mancato svolgimento delle lezioni. Da raccolta dati, i bambini sono entrati a discrezione dei genitori.

Da raccolta dati, la Cooperativa alla quale fanno riferimento gli ex Lsu impegnati negli interventi di pulizia non sarebbe stata retribuita regolarmente. Da evidenziare, da atti, che la Cooperativa in questione – “Sviluppo e Servizi” – risulterebbe inadempiente sotto l’aspetto contrattuale e di fornitura dell’attrezzatura. La dirigente dell’istituto in questione il 3 settembre 2016 avrebbe richiesto la disinfestazione dei locali della scuola attraverso una circolare. Numerosi sarebbero stati i solleciti in tal senso.

Sul posto stamani – presso il citato istituto – l’Assessore comunale Giuseppe La Torre, la dirigente della pubblica istruzione del Comune di Manfredonia, dr.ssa Ciuffreda, un gruppo di genitori, e la dirigente scolastica dell’istituto colpita da un malore per la tensione accumulata nelle ultime ore. La Dirigente avrebbe convocato i genitori in Aula Magna per spiegare tutta la situazione.

“E’ improponibile vedere una scuola in queste condizioni – dice a Stato Quotidiano la signora Romina, mamma di un alunno – le aule e i bagni sono sporchissimi. Pensate ai bambini che soffrono di allergia, non possono entrare. Non sappiamo come comportarci: come la scuola anche l’igiene è un diritto. Abbiamo raccolto delle firme. Speriamo che si riesca a trovare presto una risoluzione di questa vertenza”.

Da evidenziare come ieri è stato presente nell’istituto anche un ufficiale sanitario dell’ASL che, al contrario, avrebbe rimarcato la pulizia dei locali e la fruibilità della scuola.

Il sindaco di Manfredonia ha intanto risposto a una mamma che, attraverso una lettera aperta, lo aveva informato della situazione e del “dissenso” dei genitori per il parere rilasciato dall’ufficiale sanitario. In sintesi, Riccardi – che ha chiamato anche il Prefetto di Foggia si “rimette” alle decisioni della dirigente scolastica che, in base alla normativa vigente, rappresenta “l’unitarietà” della scuola e la conseguente “gestione” della stessa. Il sindaco – riportandosi alle leggi in vigore – avrebbe invitato la dirigente ad avvalersi dei propri collaboratori scolastici – o di altri plessi – per la pulizia dei locali. Riccardi ha rimarcato inoltre di non poter intevenire come Pubblica Amministrazione nella vertenza tra ditta appaltatrice del servizio e dipendenti – ex Lsu, in attesa “da 4 mesi degli stipendi” attualmente in stato di agitazione – avendo la stessa azienda sottoscritto il contratto dell’appalto presso il MIUR”.

ALLEGATI
14-09-2016-san-lorenzo-29

14-09-2016-san-lorenzo-28

14-09-2016-san-lorenzo-25

14291907_532452343611461_335884579359013893_n

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
24

Commenti


  • SCUOLA ALLO SFASCIO TOTALE

    CHIAMARE I CARABINIERI E FATE METTERE TUTTO A VERBALE COSI PARTONO LE INDAGINI!


  • Cittadini di Manfredonia trattati peggio degli indigeni della foce del Niger!

    Questa è Manfredonia, questo è il trattamento riservato nella fattispecie ai nostri figli!


  • La repubblica delle banane

    Ed ecco a voi la buona scuola del Pd e di Mister Renzi!


  • Anonimo

    Vorrei puntualizzare che la scuola oggi non era chiusa, ma siamo stati noi genitori a riprenderci i nostri figli visto il mancato adempimento degli ex LSU di svolgere il proprio lavoro


  • Lettore


  • verità vera

    E SE PULIAMO NOI GENITORI?????


  • Sparazapp

    Metta nome e cognome, con la convalida dei dati da partedella redazione molti cittadini la potrebbero seguire a ruota. Avanti si muova, non perda tempo, l’ idea è buona.


  • politica fallimentare

    Chiamate i carabinieri…così partono le indagini….altrimenti non si ricava nulla…


  • Anonimo

    Angelo hai fatto lo sbaglio di mettere un assessore per giunta di destra , che non ha tempo per svolgere la sua mansione.Mha…..


  • Manfredonia dorme sugli albori della civilta'

    X il /o la signora che si propone x la pulizia scolastica: Se hai il coraggio di’ chi sei e vai subito.


  • Manfredonia dorme sugli albori della civilta'

    Punto 2*: CHI DI DOVUTO, HA AVUTO 3 MESI,E DICO 90 GG. DI TEMPO X LICENZIARE I FANNULLONI E INGAGGIARE ALTRE DITTE E PROVVEDERE.POI E’ STATO DETTO , DURANTE IL DIBATTITO A SCUOLA , CHE ANCHE ALTRE SCUOLE LA SOTUAZIONE E’ SIMILE E CHE DOBBIAMO PROVVEDERE NOI GENITORI. MA CI RENDIAMO CONTO DELLA GRAVITA’ DI QUESTE PAROLE? NESSUNO FA NULLLA? STIAMO LA’ A SUBIRE?.CHE SCHIF


  • Vincenzo

    Non è possibile che un assessore parli così.Ci vuole competenza e pensare che le persone di fronte a questa situazione sono arrabbiate.Essere padrone del linguaggio è importante .Mancano lauree specialmente in questo assessorato non essere laureato è un controsenso.


  • Peppe Giac

    Con le lamentele pensiamo di risolvere qualcosa?? Questa è l’Italia… io propongo, visto che teniamo alla istruzione dei nostri bambini di pulire noi genitori il plesso….e cmq andremo avanti ad esporre i fatti alle autorità competenti al fine di prendere dei provvedimenti… io che devo dire a mio figlio che dopo un giorno di scuola non va x altri due perché la scuola è sporca.. mi vergogno di questa situazione ma con tutti i genitori Uniti si può migliorare


  • Lettrice

    Appartengo ad un’altra scuola e anch’io, come mamma, avevo chiesto di pulire a turno le aule e i bagni, controllando a turno anche quello che ai nostri figli veniva dato per pranzo! Ma avevo ferito la sensibilità di qualcuno! Di fatto, però, mio figlio crepa finché torna a casa perché dice che puzza ed è sporco sin dalla mattina…
    Sinceramente non capisco come un sindaco possa rimettersi alla volontà del dirigente scolastico che sicuramente aspettava di essere supportata dal primo cittadino! Ma la storia della smorfia “sono Gabriele e me ne lavo le mani”, è tipica di questa povera città!
    Ma un’altra questione continuerò a non capire: i famosissimi ex bidelli, attualmente collaboratori scolastici, che stanno a fare??? Perché io il pane me lo sudo??? E perché giocano tutto il tempo sul tablet o sfogliano riviste??? E se a quel punto non è compito loro, perché devono essere in tanti a scaldare le sedie del corridoio, e non li licenziate, così al loro posto prendiamo delle signore delle pulizie che facciano solo quello senza per questo vergognarsene???


  • Dino

    Io pago le tasse e devo pulire pure la scuola,non si è mai visto che dei genitori si sostituiscono ai bidelli o alle ditte di pulizie.

    Questo è la conseguenza delle gare di appalto nazionali CONSIP assegnata alla multinazionale Dussmann Service dal 01 gennaio 2014 e che, dal novembre dello stesso anno, ha concesso il subappalto alla cooperativa tarantina Coop Sviluppo e Servizi.
    RENZI E LA BUONA SCUOLA, ha tolto le competenze ai sindaci per creare problemi.
    Bastava scrivere nel contratto che non si può subappaltare, invece le solite scatole cinesi,io prendo l’appalto, lo subappalto, che poi lo sub-subappalto a un’altra ditta o cooperativa e così via,fino ad arrivare che non ci sono i soldi per pagare i detersivi e i dipendenti.
    i sarei curioso di sapere come è avvenuta la selezione di questi LSU, che hanno creduto e accettato di lavorare con una cooperativa senza soldi.


  • Vincenzo

    Sì d’accordo ma per far si che certe cose non si ripetano bisogna destituito l’ incompetenza e gli incompetenti.Angelo ravvedimento sui tuoi della giunta c’è gente che non va anche perché è intenta ai propri interessi e non può fare quelli della collettività.Lo dice lui stesso in giro.


  • Cittadino

    AFFIDANO LAVORI SOTTOCOSTO , NON RIESCONO HA PAGARE GLI STIPENDI QUESTO È IL RISULTATO , NON CI SONO CONTROLLI NEL CAPITOLATO DI APPALTO È SCRITTO LA DETERGENZA CHE BISOGNA, SANIFICANTI, IGIENIZANTI, SANITIZZANTI, DISINFENTTANTI, ECC. HO VISTO PRODOTTI MD, UNA VERGOGNA STIAMO PARLANDO DI BAMBINI CARO SIG,SINDACO CHIAMI UNA COOPERATIVA DEL POSTO PER AFFIDARE I LAVORI DOVE VENGA CONTROLLATA, POSSIBILMENTE PREPARATA NON RACCOMANDATA, GRAZIE


  • calvani

    i bidelli, vogliamo i bidelli di una volta…!!!!!!!


  • paese senza veri politici

    Signori i prob.sono diversi.Nella scuola entrano anche animaletti.Si possono eliminare piazzando marchingegni a certe frequenze che a loro danno fastidio.Con una piccola spesa si risolvono diversi problemi.Ma bisogna prima spenderli!Poi i rappres. del comune che pessima figura hanno fatto, proprio una vergogna cio’ che hanno detto.Vergognatevi! bambini sono il futuro della societa’ e trattarli così e’ proprio segno che questa politica non funziona.Mi spiace dirlo ma occorre sostituirli e far funzionare il sistema pulizie.Ennesima figura plateale del PD.Grazie come sempre per aver portato allo scatascio questa citta’.E poi non diamo la colpa solo alla direttrice perche’ e’ troppo facile scaricare tutte le responsabilità su di lei


  • Albatros

    Le scuole pagano puntulmente, circa € 12.600,00 al mese per ritrovarsi con le scuole sporche. I Dirigenti hanno le mani legate perché il Miur impone queste situazioni, con quei soldi pagherebbero abbondantemente delle donne dellle pulizie o avremmo altre unità di collaboratori scolastici. Fate una raccolta firme per togliere gli Lsu.


  • Indignato

    Raccogliamo delle firme di tutti i genitori e presentiamo un esposto alla procura della repubblica ,sentire parlare esponenti politici in quel modo e una vergogna ci vogliono persone competenti e di sani principi ,che anno intenzione veramente di trovare una soluzione e non solo per fare vedere che sono presenti perché quanto vogliono riescono sempre a trovare delle soluzioni quanto il problema riguarda le loro ………


  • Anonima

    Caro sindaco un tuo assessore non funziona proprio.Provvedi.


  • La figlia del fotografo

    È colpa del Sindaco e di Giuseppe la torre#perdire


  • maurilio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati