ManfredoniaStato news
Stato di agitazione degli ex Lsu

Manfredonia, “Scuola ‘sporca’: proteste genitori, malore per dirigente”

Da evidenziare come ieri è stato presente nell'istituto anche un ufficiale sanitario dell'ASL Foggia che, al contrario, avrebbe rimarcato la pulizia dei locali.

Di:

Manfredonia. CONTINUANO le proteste dei genitori degli alunni frequentanti l’Istituto Comprensivo don Milani uno + Maiorano di Manfredonia, dopo il secondo giorno di mancato svolgimento delle lezioni. Da raccolta dati, i bambini sono entrati a discrezione dei genitori.

Da raccolta dati, la Cooperativa alla quale fanno riferimento gli ex Lsu impegnati negli interventi di pulizia non sarebbe stata retribuita regolarmente. Da evidenziare, da atti, che la Cooperativa in questione – “Sviluppo e Servizi” – risulterebbe inadempiente sotto l’aspetto contrattuale e di fornitura dell’attrezzatura. La dirigente dell’istituto in questione il 3 settembre 2016 avrebbe richiesto la disinfestazione dei locali della scuola attraverso una circolare. Numerosi sarebbero stati i solleciti in tal senso.

Sul posto stamani – presso il citato istituto – l’Assessore comunale Giuseppe La Torre, la dirigente della pubblica istruzione del Comune di Manfredonia, dr.ssa Ciuffreda, un gruppo di genitori, e la dirigente scolastica dell’istituto colpita da un malore per la tensione accumulata nelle ultime ore. La Dirigente avrebbe convocato i genitori in Aula Magna per spiegare tutta la situazione.

“E’ improponibile vedere una scuola in queste condizioni – dice a Stato Quotidiano la signora Romina, mamma di un alunno – le aule e i bagni sono sporchissimi. Pensate ai bambini che soffrono di allergia, non possono entrare. Non sappiamo come comportarci: come la scuola anche l’igiene è un diritto. Abbiamo raccolto delle firme. Speriamo che si riesca a trovare presto una risoluzione di questa vertenza”.

Da evidenziare come ieri è stato presente nell’istituto anche un ufficiale sanitario dell’ASL che, al contrario, avrebbe rimarcato la pulizia dei locali e la fruibilità della scuola.

Il sindaco di Manfredonia ha intanto risposto a una mamma che, attraverso una lettera aperta, lo aveva informato della situazione e del “dissenso” dei genitori per il parere rilasciato dall’ufficiale sanitario. In sintesi, Riccardi – che ha chiamato anche il Prefetto di Foggia si “rimette” alle decisioni della dirigente scolastica che, in base alla normativa vigente, rappresenta “l’unitarietà” della scuola e la conseguente “gestione” della stessa. Il sindaco – riportandosi alle leggi in vigore – avrebbe invitato la dirigente ad avvalersi dei propri collaboratori scolastici – o di altri plessi – per la pulizia dei locali. Riccardi ha rimarcato inoltre di non poter intevenire come Pubblica Amministrazione nella vertenza tra ditta appaltatrice del servizio e dipendenti – ex Lsu, in attesa “da 4 mesi degli stipendi” attualmente in stato di agitazione – avendo la stessa azienda sottoscritto il contratto dell’appalto presso il MIUR”.

ALLEGATI
14-09-2016-san-lorenzo-29

14-09-2016-san-lorenzo-28

14-09-2016-san-lorenzo-25

14291907_532452343611461_335884579359013893_n

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
9

Commenti


  • Lecchino

    questa è la famosa “buona scuola” di Renzi? 🙁


  • Manfredonia come Kabul

    Un bollettino di guerra! A Manfredonia si dichiari lo stato di calamità scolastico!
    I nostri deputati hanno informato il ministro della pubblica istruzione?


  • antonella

    (LEGGERE L’ARTICOLO,NDR) prima gli aumenti delle tarriffe per lo scuolabus del 900%,poi l’aumento delle tariffe per la mensa , ora le aule sporche—————


  • stufo di questa politica

    RENZI E IL PD HANNO SFASCIATO IL SISTEMA PAESE, LA SCUOLA, LA SANITA’ LO STATO SOCIALE, L’ECONOMIA A ROTOLI, SONO SOLO BUONI A COPRIRE LE BANCHE CHE HANNO DEPREDATO I RISPARMI DEI CITTADINI E LE COMPAGNIE PETROLIFERE AUTORIZZATE A TRATTARE I TERRITORI COME FOSSERO QUELLE DI UNA QUALSIASI NAZIONE DEL TERZO MONDO!
    GOVERNO DEL PAESE, REGIONI E COMUNI E TUTTO UNO SFASCIO PER NON PARLARE DELLA QUANTITA’ SPAVENTOSO DI INDAGATI E RINVIATI A GIUDIZIO! E VORREBBERO CAMBIARE LA COSTITUZIONI CON VERDINI!
    STATO ITALIANO, REGIONI E COMUNI STRANGOLATI DAI DEBITI E I CITTADINI DALLE TASSE, FIUMI DI DANARO PER ALIMENTARE GLI APPETTITI DEI SIGNORI DEL CEMENTO, TASSE QUASI DA STROZZINAGGIO!! INFINE ANCHE I POLITICI DI DESTRA E QUANT’ALTRO SONO COMPLICI DI QUESTO SFACELO!


  • zak

    Quale futuro ci aspetta se non si riescono ad assicurare nemmeno i servizi essenziali?


  • Vincenzo

    Il sindaco oggi è impegnato non può pensare alla ” buona scuola “


  • Alfredonia

    Tutti i nostri Politici, se cosi’ si possono definire, non sanno che ” Quello che si semina, si raccoglie”.
    Quando si parla della ” Buona Scuola”, lo dicono soltanto per prendere in giro gli imbec… come loro, perche’ la scuola italiana e’ in un collasso irrecuperabile per tanti problemi che si sono accumulati negli anni, come:
    – strutture scolastiche pericolanti senza avere il certificato antisismico ( 50%);
    – docenti poco preparati professionalmente o distratti in altre attivita’ private
    costringendo molti studenti a frequentare lezioni private;
    – lavoratori socialmente utili che puliscono le scuole soltando raccogliendo le
    carte,, e con un secchio di acqua lavano tutto l’istituto, senza disinfettare;
    – operatori scolastici che stanno seduti, perche’ non si comprende quali siano
    le loro competenze da contratto di lavoro (forse aprire e chiudere il portone);
    e, come se non bastasse, ogni tanto si puo’ incontrare qualche insegnante esaurito che ti fa passare qualche brutto momento.
    Tutti quei famosi ISPETTORI MINISTERIALI di controllo, dove stanno ??????


  • indignato

    Fate una denuncia alla magistratura contro ignoti per interruzione di servizio pubblico!


  • yenea

    A tutti coloro che inveiscono contro il Sindaco, sappiano che l’unico competente è il Dirigente scolastico. Quando si dice..
    lo sparlare è sulla degli ignoramti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati