Manfredonia
Dal 23 Settembre al 1 Ottobre 2017, tutti i giorni dalle h.17,00 alle h.21,00

Mostra di Angelo Favaro a Manfredonia

Sabato 23 Settembre 2017 – h. 18,00 presso LUC (Laboratorio Urbano Culturale)

Di:

Manfredonia. La Galleria d’arte Il Novecento con il Patrocinio del Comune di Manfredonia ha il piacere di presentare la mostra personale del Maestro ANGELO FAVARO che si terrà per la prima volta a Manfredonia dal 23 Settembre al 1 Ottobre 2017 presso il LUC (Laboratorio Urbano Culturale). Il Maestro presenterà circa 25 dipinti ad olio, e non solo, tra i più rappresentativi.

La mostra aprirà i battenti sabato 23 Settembre 2017 alle ore 18,00 e l’inaugurazione sarà presenziata dall’artista in persona.

Favaro, dopo aver frequentato la Scuola Libera di Nudo “Ettore Tito” all’Accademia delle Belle Arti di Venezia (dove fu allievo del maestro Luigi Tito), ha debuttato con numerose mostre personali e collettive, riscuotendo un favorevole consenso da parte della critica e del pubblico.

L’artista porterà a Manfredonia le sue pennellate cariche di luce e colore, caratteristiche di una pittura ariosa, solare, che si esprime principalmente nella rappresentazione di scene all’aperto, dove mietitrici e mondine al lavoro si muovono in mezzo ad una natura incontaminata e ancora piena di vigore. È proprio questa natura, infatti, la vera protagonista delle sue opere.

Di Favaro e della sua pittura scrive il critico Giorgio Segato: “L’energia dei colori e la vibrazione della luce colta nelle sue modulazioni più intense, meridiane, sgargianti, e quasi senza pieghe d’ombra, solleva la visione del paesaggio, dei campi fioriti, delle donne chine al lavoro, dei grappoli di case sul golfo, ben al di là della pura e semplice rappresentazione naturalistica, in un mondo di concertazione sensitiva che mira a scuotere, a far risuonare una nostalgia e una passione in qualche modo restitutiva di forti emozioni vissute a contatto con i fiori, con le erbe, con gli alberi, con le marine e nell’abbaglio del sole.” Una pittura post-impressionista quella del Maestro Favaro, accesa, dinamica, che vuole esprimere senza alcuna reticenza un’adesione piena alla natura e ai sensi, come ci suggerisce ancora Giorgio Segato: “Le sue raccolte della canna palustre o della lavanda, o anche delle olive, dei fiori, dei limoni, la pesca con la bilancia, richiamano impressioni sinestetiche dell’infanzia e dell’adolescenza, corse tra le erbe sotto i frutteti, scavate sensazioni di aria, di calore, di odori, sapori e suoni, canti, chiacchiericci, ma insieme, sono anche il prodotto di una memoria e di un’invenzione formale ricompositiva di gesti e di ambienti armoniosi, ripensati e contemplati come emblemi, scene araldiche e di una febbrile, incondizionata passione per il dato naturale in quanto esperienza che allerta i sensi, li fa partecipi della natura, così che si sentano natura nella natura, piuttosto che tendere a dominarla.”

BIOGRAFIA
Angelo Favaro è nato a Mirano in provincia di Venezia il 22 Settembre 1949. Ancora molto giovane, si interessa e si documenta sulle opere dei maestri impressionisti Francesi, iniziando a disegnare ed a dipingere a soli 17 anni. Successivamente frequenta Scuole D’Arte, dove apprende le tecniche di pittura ad olio, a tempera, ad acquerello, a china ed a pastello, le tecniche grafiche, calcografia, litografia e serigrafia, ed inoltre frequenta studi di ceramisti.

All’Accademia di Belle Arti di Venezia, supera la selezione e viene ammesso ai corsi della Scuola Libera del Nudo che frequenta dal 1975 al 1978, sotto la guida del Maestro Luigi Tito.
Con il passare del tempo, dopo una continua ed assidua sperimentazione delle varie tecniche, la sua pittura acquista più forza, sia sotto il profilo coloristico che materico ed all’inizio degli anni ’90, inizia ad inserire la figura nel paesaggio.

Dal 1995 inizia a lavorare i colori ad olio sulle tele, con le spatole di metallo, prima di allora eseguito unicamente con i pennelli, aumentando così la matericità e la forza espressiva.
I soggetti preferiti sono: Paesaggi con figure; marine e fiori. Dipinge in prevalenza su tela, utilizzando colori ad olio, ma non disdegna le altre tecniche, quali: Acquerello; acrilico; pastello; carboncino; grafica; ceramica.

Dal 1977 è presente nella ribalta nazionale ed internazionale con mostre personali e Fiere d’Arte nelle più importanti città Nazionali ed Europee, tra le quali: Roma, Palermo, Venezia, Positano, Portofino, Milano, Vasto, Teramo, Firenze, Padova, Cesena, Ancona, Siena, Como, Sassari, Cagliari, Tivoli, Bari, Potenza, Brindisi, Bologna, Pordenone, Udine, Vicenza, Viterbo, Genova, Brescia, Lecce, Montecarlo, Gent, Ginevra, Amsterdam e altre.

Collabora con diverse Gallerie d’Arte in ambito Nazionale e da oltre 15 anni con la galleria “Il Novecento”, di Manfredonia.
Inoltre, dal 2001 al 2005 ha collaborato con una Galleria Americana, con sede nella città di Palm Beach in Florida, con la quale oltre alle mostre personali nella città stessa, ha partecipato a Fiere dell’Arte, le più importanti a New York e a Miami.
Attualmente risiede a Spinea – (VE) – in Via Capitanio, 81/A e lavora nel suo studio di Viale Viareggio, 81 sempre a Spinea.

Mostra di Angelo Favaro a Manfredonia ultima modifica: 2017-09-15T11:22:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi