Sport

New Mater, De Mori: A testa alta da Macerata

Di:

(Foto Spalvieri/Lubevolley.it : il muro della Bcc Nep tenta di fermare Zaytsev)

Bari – FINISCE 3-0 per i padroni di casa di Macerata la sfida della seconda di campionato ma la Bcc Nep lotta con grande volontà per almeno due set sprecando nel terzo un vantaggio di cinque lunghezze peccando forse di un pò di coraggio nella seconda parte di set e venendo puniti oltre lecito da Travica e compagni subito pronti a non perdonare qualunque errore.


Gulinelli ritrova Yosifov ma deve rinunciare a Paparoni, grande ex di giornata, fermato a poche ore dal match da un problema alla spalla (al suo posto un ottimo Ricciardello), con Menzel e Casoli in banda , Cester secondo centro e Sabbi opposto a Falaschi. Macerata scende in campo con la formazione tipo, senza Kovar, ma con Savani e Parodi, Podrascanin e Stankovic, Henno libero, Travica e Zaytsev. I gialloblù ospiti riescono a rintuzzare gli attacchi di avversari dando vita ad un primo set intenso e divertente. Per ben due volte Macerata avanti di tre viene ripresa, dall11-8 all’11 pari e dal 16-13 al 19 pari, poi un errore a rete ed una battuta sbagliata aprono la strada ai campioni d’Italia che con Podrascanin chiudono 25-23.

Alla ripresa meglio i padroni di casa che riescono ad ottenere molto dalla battuta pur sbagliando molto; tanto frutto anche dal muro con Stankovic che lanci i suoi sul 14-10 un attimo prima dell’ace di PArodi , 15-10. Castellana non riesce a recuperare ed il set scivola facilmente nelle mani dei biancorossi. Il terzo parziale è quello in cui la Bcc Nep poteva riaprire la gara; subito avanti Casoli e compagni che scappano 3-7 e 8-12 con Menzel, poi con i muri di Yosifov si arriva 13-18; il time oit di Giuliani produce gli effetti sperati con Macerata che con grande carattere rientra nel punteggio anche grazie a qualche indecisione pugliese; Savani prende il 18-19 direttamente dai nove metri poi ci pensa Stankovic a muro a fermare i timidi attacchi avversari, 20-20. E’ lo stesso centrale serbo a guadagnare il 24-22 con Savani che bissa la prodezza del compagno fermando Sabbi a muro e firmando il 3-0 finale.

Bruno De Mori, DS Castellana Grotte originario di Manfredonia: “Abbiamo tenuto testa per due set ad una squadra fortissima, abbiamo disputato in definitiva una buona gara, facendo vedere buone cose. Ho visto la squadra in crescita anche de dobbiamo continuare a lavorare per limare al massimo gli errori che con simili avversari paghi puntualmente. Peccato soprattutto per il terzo set dove con un poco più di attenzione e coraggio potevamo allungare la partita.”

TABELLINI
CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA – BCC-NEP CASTELLANA GROTTE 3-0 (25-23, 25-20, 25-22)
CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Lampariello, Savani 9, Zaytsev 17, Parodi 6, Stankovic 8, Monopoli, Henno (L), Travica 4, Starovic 1, Podrascanin 8. Non entrati Pajenk. All. Giuliani.

BCC-NEP CASTELLANA GROTTE: Menzel 8, Ricciardello (L), Falaschi 1, Ferreira, Sabbi 12, Ferreira, Yosifov 7, Cester 7, Casoli 6. Non entrati Elia, Paparoni, Kindgard. All. Gulinelli.
ARBITRI: Prandi, Boris. NOTE – Spettatori 2100, incasso 10000, durata set: 29′, 24′, 32′; tot: 85′.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi