Foggia

Estorsioni Foggia, Antiracket: noi a sostegno degli imprenditori

Di:

Tano Grasso (fonte image: calabriaindipendente)

Vieste/Foggia – “I dirigenti della Federazione delle Associazioni Antiracket ed Antiusura Italiane e quelli dell’Associazione Antiracket Vieste, dopo questo anno di attività continueranno nell’obbiettivo di offrire agli imprenditori Foggiani un efficace strumento di liberazione”. E’ quanto dicono i referenti della Federazione Associazione Antiracket Antiusura Italiane, Tano Grasso e dell’Associazione Antiracket Vieste, Giuseppe Mascia, in una nota.

“L’essenza dell’associazione è quella di essere costituita da singoli operatori economici che attraverso la loro auto organizzazione stabiliscono le migliori relazioni con Forze dell’Ordine ed Autorità Giudiziaria. Solo questo strumento
serve per sconfiggere il racket come è accaduto a Vieste ad Ercolano e in altre città. Altre iniziative possono pure avere utilità ma senza una diretta partecipazione degli imprenditori non ci potrà essere soluzione duratura”.

“Sapevamo dall’inizio che la realtà di Foggia non era facile: la strutturale sottovalutazione del fenomeno mafioso, una diffusa omertà ed una sostanziale indifferenza, quest’ultima, solo nell’ultimo anno, attenuata dopo il nostro annuncio del 06 novembre scorso. Ciò nonostante siamo già riusciti a mettere insieme un ristretto gruppo di operatori economici che sarà nostra cura allargare ulteriormente”.

Il prossimo 6 novembre saranno illustrate tutte le attività espletate in questo anno in occasione della Commemorazione dell’omicidio Panunzio che si terrà alle ore 11 in Prefettura a Foggia, alla presenza del Commissario Nazionale Antiracket dott.ssa Elisabetta Belgiorno, del Prefetto di Foggia dott.ssa Luisa Latella, del Procuratore Capo della Repubblica del Tribunale di Foggia dott. Leonardo Leone De Castris e del Sindaco di Foggia dott. Giovanni Mongelli.

“Vogliamo rassicurare tutti che si è già partiti. Adesso si stratta solo di rafforzare e non si tornerà indietro”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi