Foggia

Foggia, Gospel contemporaneo per il finale Via Francigena del Sud

Di:

Daunia Gospel Choir (ST)

Foggia – GRAN finale giovedì 17 ottobre della sesta edizione del Festival ’La Via Francigena del Sud’, presso l’Ente Fiera di Foggia, in occasione del Salone ’Vie Sacre’ & Expo, con la presentazione ufficiale del cd ’My Soul It Magnifies The Lord’ e il concerto del Daunia Gospel Choir & Band.

Le due kermesse che mirano a sponsorizzare i luoghi sacri della nostra provincia s’incontrano, infatti, dando vita a un sodalizio che si spera possa continuare anche nei prossimi anni. Il Daunia Gospel Choir & Band presenta così ufficialmente, a Foggia, il suo primo lavoro discografico, dal titolo ’My Soul It Magnifies The Lord’, prodotto dalle Associazioni ’Festival dei Monti Dauni’ e ’Non Solo Jazz’, registrato e finalizzato presso la Sorriso Studios di Tommy Cavalieri (Bari). Il cd contiene due inediti del compositore garganico Silvano Mastromatteo: il brano che dà il titolo all’album e ’The Lord Is My Sheperd’, inoltre cover di Kirk Franklin e Kurt Carr che il choir pugliese interpreterà con dirompente musicalità ed un originale impatto sonoro. Le voci soliste sono quelle di Gina Palmieri, Ylenia Albanese, Mara De Mutiis e Silvano Mastromatteo.

Durante lo spettacolo, che avrà inizio alle 19.30, sarà proiettato anche il videoclip musicale sul brano che dà il titolo al cd, realizzato dal videomaker Marco Balzano, che vede come protagonista l’attrice e ballerina foggiana Maggie Salice.

Ingresso libero.

Un incontro quello tra il Festival e il Salone & Expo foggiano che se da una parte vede ’Vie Sacre’ mettere in mostra i percorsi e le manifestazioni del sacro del nostro Bel Paese, dall’altra vede il Festival, organizzato dall’Associazione ’Cappella Musicale Iconavetere’ e diretto da Agostino Ruscillo, mirare a far conoscere la musica sacra, facendo dialogare quella antica con quella contemporanea, portando i concerti in aule liturgiche di incantevole splendore storico-architettonico, come quelle della nostra terra.
Perla di questa edizione del Festival, infatti, è stata l’esecuzione in ‘prima assoluta’ del Requiem jazz per soli, coro gospel e big band di Silvano Mastromatteo, diretto da Agostino Ruscillo, e presentato a Foggia nella splendida Sala del Tribunale di Palazzo Dogana. Non sono poi mancati ospiti di assoluta rilevanza artistica, tra cui il sopranista Francesco Divito e i direttori ospiti Vincenzo Scarafile e Sabino Manzo.

Il Festival è promosso da Regione Puglia-Assessorato al Mediterraneo e allo Spettacolo e dall’Arcidiocesi di Foggia-Bovino ed è inserito nell’European Festival ’Via Francigena Collective Project’. Rientra, inoltre, nella rete dei festival Musica Antica e Operistica in Puglia, sostenuta dal Progetto Puglia Sounds.

Un segnale positivo per la musica e per la Capitanata intera che riscopre così le sue eccellenze, le sue tradizioni e la spiritualità di una Via Sacra che non ha certo esaurito il suo potenziale turistico e religioso, ma che torna in questi ultimi tempi di forte attualità.

(A cura di Samantha Berardino)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi