Foggia

Luxuria: ai nazisti il funerale, ai gay il rogo? Roba da inquisizione

Di:

Vladimir Luxuria a Foggia, in occasione della prima del Comitato promotore Arcigay (Ph: Michele Sepalone)

Roma, 15 ott. (Adnkronos/Ign) – ”Ai nazisti il funerale e per noi omosessuali il rogo? Roba da Inquisizione”. Lo dice all’Adkronos Vladimir Luxuria, reagendo con sdegno alle parole dei lefebvriani che celebrano il rito funebre di Erich Priebke, secondo i quali sarebbe più grave dare la comunione a Luxuria che celebrare i funerali dell’ex ufficiale delle Ss. ”Sono forte, ma ci sono dichiarazioni che feriscono -spiega l’ex parlamentare di Rifondazione- paragonatemi a tutti ma non a un boia nazista che ha sulla coscienza 335 morti di cui non si è mai pentito”. ”Riguardo alla comunione -precisa Luxuria- ribadisco il diritto di tutti a poter ricevere i sacramenti in forza della fede religiosa. Ancora una volta i lefebvriani dimostrano integralismo e una profonda chiusura, così lontana dalla Chiesa del dialogo di Papa Francesco”.

A Luxuria arriva la solidarietà di Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center: “Il paragone tra Priebke e Luxuria avanzato dai lefebvriani è roba da matti e da nazisti -dice- a Luxuria va la nostra solidarietà. I lefebvriani dovrebbero piuttosto meditare su quante persone lgbt furono vittime della persecuzione nazista e di quel genocidio di cui Priebke fu protagonista”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi