Regione-Territorio

Priebke, funerali nel caos. Calci al carro funebre

Di:

Il carro funebre con la salma di Priebke e' riuscito ad oltrepassare il cancello ed entrare in chiesa a stento, assediato dai manifestanti che urlavano 'assassini' e 'boia'. L'auto e' stata danneggiata da calci e pugni, 15 ottobre 2013. ANSA/TWITTER ++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++

(ansa) Il carro funebre con la salma di Priebke e’ arrivata ad Albano. E’ stato preso a calci e pugni dai manifestanti. Nella localita’ dei Castelli Romani, vicino alla Capitale, le esequie celebrate in forma privata nell’Istituto Pio X che appartiene ai padri Lefebvriani.

“Alle 16 ho firmato l’ordinanza per impedire il passaggio della salma” di Erich Priebke, aveva detto il sindaco di Albano Nicola Marini, in vista dei funerali dell’ex ufficiale nazista. Ma il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro ha revocato l’ordinanza, ha confermato lo stesso sindaco Nicola Marini. Dopo i funerali ad Albano Laziale, la salma di Erich Priebke sarà riportata a Roma per la cremazione. Lo si apprende dal sindaco di Albano Nicola Marini.

E momenti di tensione ad Albano tra forze dell’ordine e alcuni manifestanti anti-Priebke davanti alla chiesa di San Pio X ad Albano Laziale, blindata da forze dell’ordine. Gli agenti li stavano invitando a spostarsi e c’è stato un momento di parapiglia. Qualche manifestante e’ cadut ) o ma si è subito rialzato. Un gruppo di cittadini di Albano laziale ha esposto uno striscione davanti ai cancelli della Chiesa di San Pio X con su scritto “Priebke Boia”. “Lo portino alla discarica che e’ qui vicino”, gridano. Le forze dell’ordine hanno cercato di contenere i manifestanti davanti alla Chiesa di San Pio X che volevano raggiungere il cancello d’entrata della chiesa per impedire l’eventuale entrata della salma. I manifestanti, alcune decine, urlano “assassini” e “siamo tutti antifascisti” e cantano “Bella Ciao”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi