Foggia

Urbanizzazioni incomplete al Comparto Biccari, Abbattista: intervenire

Di:

Foggia, via Rosiello (opera non realizzata)

Foggia – “A fronte dei numerosi progressi a livello urbanistico, visibili all’interno della Zona 167 in questi ultimi anni, vi sono ancora delle problematiche da risolvere, peraltro banali ma che meritano comunque risposte rapide in considerazione del fatto che si trascinano ormai da quasi un decennio. E’ il caso delle opere che riguardano la realizzazione dei marciapiedi all’interno di piazzali adibiti a parcheggio ubicati in quattro strade del quartiere quali via Rosiello, via Rizzi, via Mancini e via Vovola e di un’area a parcheggio, al momento ancora ridotta a pantano, situata nella strada che collega via Angelillo con via Baviera. Tutte opere per le quali, nonostante le nostre reiterate richieste degli ultimi mesi, non è ancora chiaro se la realizzazione spetti al Comune di Foggia piuttosto che alle imprese realizzatrici di fabbricati all’interno del quartiere”.

E’ quanto afferma il coordinatore del Comitato di quartiere Comparto Biccari, Antonello Abbattista che prosegue: “Si tratta di opere di cui, in alcuni casi, i residenti attendono la realizzazione da anni e che si rendono urgenti anche in considerazione del fatto che, in tutti i casi esposti, la realizzazione dei marciapiedi andrebbe a sanare problematiche di umidità e di infiltrazioni di acqua piovana al di sotto dei fabbricati che confinano proprio sulla “nuda terra”. Opere utili, inoltre, a far sì che i residenti delle strade in questione possano anche circolare in maniera più agevole senza essere costretti a camminare su percorsi alternativi e improbabili per raggiungere le proprie abitazioni o raggiungere le stesse aree verdi del quartiere – spiega Abbattista che evidenzia – Queste stesse opere, invece, sono state finora realizzate solo in altre due strade del quartiere quali via Carchia e via Calascibetta. Attendiamo risposte, dunque, su queste e altre problematiche legate soprattutto ai lavori pubblici, come ad esempio le buche presenti in viale La Torre e via De Mita da mesi e mai coperte e massicci interventi sulla pubblica illuminazione che, ancora oggi, registriamo col contagocce”, conclude Abbattista.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • semprevigile

    Da manfredonia….
    Qualcuno in un certo palazzo di ….. ebbe a dire che questo fenomeno era diffuso in tutta Italia…. ragion per cui non fece alcuna indagine, e tutti gli esposti andarono a finire nel cesso, e nonostante siano passati 35 anni dalla convenzione edilizia di un Piano di lottizzazione “PRIVATO”,si è ancora in attesa di completamento delle famose opere di urbanizzazione…. aum aum aum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi