Proteste degli studenti

Monte Sant’Angelo, “L’alternanza scuola – lavoro? Così non serve a nulla”

Nel mirino dunque: ''la legge 107” e i «tirocini» obbligatori per il milione e mezzo che frequentano le superiori. “Spesso – denunciano gli studenti – si trasformano in forme di «sfruttamento del lavoro gratuito''


Di:

Monte Sant’Angelo, 15 ottobre 2017. ”PERCHE’ è stato organizzato questo sciopero per l’alternanza scuola-lavoro? Per il semplice fatto che moltissimi ragazzi di indirizzo come liceo scientifico, istituto tecnico Economico hanno fatto l’alternanza ma non in modo corretto. Questo perchè non c’è stato alcun collegamento con gli indirizzi previsti. Ad esempio: i ragazzi dell’istituto tecnico economico sono stati in un’azienda a vedere com’è fatto un impianto biogas e le varie vegetazioni, peccato che tali progettualità abbiano scarse correlazioni con l’economia aziendale e la contabilità, come previsto nel progetto.. Quindi noi studenti ci chiedevamo perché continuare a fare queste attività se non vengono fatte bene? Anche perché alla fine degli anni scolastici ‘al quinto anno’ se non abbiamo fatto un totale di ore non si viene ammessi agli esami..”.

E’ quanto dice a StatoQuotidiano Michele, studente dell’istituto superiore GT Giordani di Monte Sant’Angelo, in seguito allo sciopero per “l’alternanza scuola lavoro” svoltosi in tutt’Italia e anche per le vie e le strade di Monte Sant’Angelo.

Ci stanno rubando il tempo senza possibilità di replica, nell’assenza di processi decisionali, di democrazia, come nell’approvazione della legge 107, meglio nota come “Buona Scuola”, e in quella delle deleghe in bianco. Oggi più che mai abbiamo bisogno di liberare il nostro tempo, per liberarci dalla scuola autoritaria e riacquisire potere decisionale. La scuola azienda pensata dal governo Renzi sta annullando la funzione sociale dell’istruzione, svilendo il ruolo dei docenti e assimilando lo studente ad una merce che, in quanto tale, è possibile sacrificare sull’altare del profitto per le grandi aziende italiane e multinazionali, hanno detto tra l’altro gli studenti italiani nel giorno delle proteste, uniti nelle varie sigle dell’associazionismo della scuola – Rete Studenti Medi e Udu, Unione degli Studenti e Link-Coordinamento universitario.

Nel mirino dunque: ”la legge 107” e i «tirocini» obbligatori per il milione e mezzo che frequentano le superiori. “Spesso – denunciano gli studenti – si trasformano in forme di «sfruttamento del lavoro gratuito”.

“Inoltre – conclude Michele -, anche se non è il caso di noi studenti di Monte Sant’Angelo, che nell’ambito dei progetti per l’alternanza scuola – lavori ci sono stati tanti ragazzi che sono stati sfruttati, si sono sentiti male e soprattutto erano senza copertura assicurativa. Abbiamo visto anche un video di testimonianze con ragazzi di tutta Italia che hanno raccontato di essere stati sfruttati, nell’ambito del progetto, ma senza ricevere nulla”.

FOTOGALLERY

Redazione StatoQuotidiano.it

Monte Sant’Angelo, “L’alternanza scuola – lavoro? Così non serve a nulla” ultima modifica: 2017-10-15T13:45:29+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • ilproletario

    L’alternanza scuola lavoro è un percorso formativo presente in tutti i paesi più civili, fatto proprio per togliere dalla mente degli studenti quella frase”””liberarsi dalla scuola autoritaria e appropriarsi del potere decisionale””” L’unico potere decisionale in azienda è quello dell’artigiano o del Libero Professionista e, a livello industriale, quello dei Manager o Amministratori. Tutti percorsi che presuppongono un lungo apprendistato di obbedienza e di collaborazione con i poteri decisionali, quella che comunemente si chiama “la gavetta”””. Questi vogliono subito “comandare”, ma dove andate?? I percorsi formativi degli “Stages” vanno pre-studiati e preparati dai docenti. Se gli economisti vanno nella fabbrica biogas, si deve a un abbaglio dei docenti non dell’azienda che, in genere non si rifiuta di acconsentire all’alternanza solo per rispettare una certa facciata.. Sveglia ragazzi!!! L’azienda che da lavoro è un organo collegiale comandato da un unico obiettivo: L’Utile, il guadagno del Padrone! Altrimenti è l’Opera Pia! Oppure andate a lavare i piatti in Inghilterra!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi