Cronaca

Foggia, una tonnellata cavi di rame nella DSA

Di:

Riciclaggio rame (ST - archivio)

Foggia – POTENZIATI i controlli della Sezione di Polizia Ferroviaria di Foggia, in ambito provinciale, alla ricerca di rame sottratto alle Ferrovie dello Stato, a seguito della recrudescenza di furti verificatisi nella provincia dauna.

Negli ultimi 8 giorni, su disposizioni del Compartimento della Polizia Ferroviaria, sono stati visitati dalla Polizia, nel solo territorio del comune di Foggia, ben undici impianti di rottamazione e riciclo di materiali ferrosi, contestando ai titolari violazioni amministrative di varia natura e verificando documentazioni di trasporto dei materiali e fatture ad esse connesse.

Nella mattinata odierna, il lavoro di prevenzione e controllo, effettuato a sorpresa su una ditta che peraltro era già stata visitata pochi giorni fa, ha finalmente sortito gli effetti sperati: presso la D.S.A., sita in via San Severo km 2+700, è stata rinvenuta circa una tonnellata di cavi di rame per la il cui possesso il titolare non ha saputo fornire alcuna giustificazione. All’occhio degli operatori della Polizia Ferroviaria di Foggia, tuttavia, non sono sfuggiti piccoli simboli e scritte presenti su alcune guaine, tipici dei cavi utilizzati in ferrovia. La conferma definitiva è avvenuta grazie al riconoscimento operato dai tecnici di Rete Ferroviaria Italiana, chiamati appositamente sul sito. I pianificati controlli della Polizia Ferroviaria di Foggia continueranno anche per il resto del mese di novembre, per impedire che il rame sottratto alle Ferrovie possa essere facilmente commerciato da operatori senza scrupoli.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi