Eventi

“La semina su sodo in provincia di Foggia”

Di:

Savino Santarella (savinosantarella.it)

Santarella in Senato (sv)

Foggia – SI terrà sabato 17 novembre, a partire dalle 9.30 nella cornice di Villa Torre Bianca a Candela, il convegno dal titolo “La semina su sodo in provincia di Foggia: esperienze in corso e scenari post 2013”. L’incontro divulgativo è stato organizzato dall’assessorato all’Agricoltura della Provincia di Foggia in collaborazione con l’A.I.P.A.S. (Associazione Italiana Produttori Amici del Suolo) e punta a fare il punto della situazione riguardo una delle principali vocazioni del sistema agricolo di Capitanata.

I lavori dell’incontro-dibattito saranno aperti dall’intervento dell’assessore provinciale all’Agricoltura, Savino Santarella; mentre la relazione specifica sul tema del convegno sarà affidata al Direttore dell’A.I.P.A.S., Danilo Mirandola. Seguiranno le testimonianze degli agricoltori e l’analisi dei casi di studio riscontrati nelle diverse esperienze aziendali. Alle 11.30 l’evento sarà inoltre arricchito dalla dimostrazione in campo, che si svilupperà attraverso prove dinamiche di diversi tipi di seminatrici e attrezzature da sodo utilizzate dagli agricoltori dell’A.I.P.A.S..

«Si tratta di un convegno particolarmente importante – commenta l’assessore provinciale all’Agricoltura – che ci permetterà di discutere di un tema di grande rilevanza per l’agricoltura della provincia di Foggia e che interessa centinaia di cerealicoltori. L’analisi analitica del contesto attuale e delle prospettive per l’immediato futuro, unita alle prove sul campo, possono rappresentare un valido aiuto per gli agricoltori del territorio e anche un supporto a pianificare le azioni da mettere in campo nei prossimi anni per potenziare e valorizzare la semina nell’ambito del sistema dell’agroalimentare di Capitanata. Quella della semina su sodo è infatti una tecnica colturale tra le più moderne, che consente un significativo risparmio in termini di costi di manodopera e anche di spese per gasolio. In altri termini – conclude Santarella – rappresenta una frontiera che il sistema della cerealicoltura della provincia di Foggia non può non prendere in considerazione, specie in questo momento di difficoltà economica per il settore».


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi