CulturaManfredonia
Caricaturista, vignettista ed esperto di Storia della Satira

Energas, Lino Banfi è ‘Neutrele’. Vignetta di Francesco Granatiero

Di:

NEUTRELE” [NEUTRALE] – vignetta satirica di Francesco Granatiero. Caricaturista, vignettista ed esperto di Storia della Satira (collaboratore, dal luglio 2014, della prestigiosa rivista satirica “Buduàr almanacco dell’arte leggera” diretta da Dino Aloi e Alessandro Prevosto).

Breve descrizione a cura dello stesso autore: Lino Banfi (testimonial, come è noto, della nuova campagna pubblicitaria di Energas S.p.a.), alla luce del recentissimo esito del referendum consultivo comunale del 13 novembre 2016, è raffigurato nell’atto di rimanere in equilibrio su di una esile corda. Essa (fune) collega la “o” del grosso “no” (simboleggiante l’importante percentuale dei “No Energas”) alla “s” del misero “sì” (indicante la piccolissima percentuale dei “Sì Energas”). Pertanto, il famoso “Nonno d’Italia” sembra ostinarsi a restare in equilibrio. Ritiene che la sua posizione, relativamente alla questione dell’eventuale insediamento di un deposito GPL Energas in Manfredonia, sia equanime. Il famoso attore pugliese (con tanto di tutu e volant), nonostante la sua mole e la sua veneranda età, cerca di “non sbilanciarsi” sul predetto cavo. Nel contempo, con la mano sinistra, sorregge un cartello in cui si legge: “NEUTRELE” [NEUTRALE]. Ciò per evidenziare, in maniera chiara e perentoria, la sua neutralità rispetto alla vicenda del deposito costiero Energas a Manfredonia. Questione che, negli ultimi giorni, ha causato non poche polemiche.

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • ignorante

    Secondo me verso Lino Banfi ci voleva molto più rispetto, il comune di Manfredonia farebbe bene ad invitarlo per chiedergli scusa. Tra i tanti colpevoli hanno attaccato chi pubblicizza il gas una delle cose meno inquinanti che abbiamo, sicuramente era ignaro di tutto al momento del contratto, sono sicurissimo che se messo a conoscenza del fatto prima, pur non essendoci nulla di male o sbagliato lui semplicemente perché dei pugliesi non volevano avrebbe sicuramente rifiutato. Ora dopo uno spot già pagato e registrato un testimonial di energas che per onorare la parola e un contratto si mostra no a favore ma neutrale è già tantissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati