Manfredonia
Testo a cura del presidente del Consiglio comunale di Manfredonia

Esito referendum Energas, A.Prencipe “Ha perso l’imprenditore”

Di:

Manfredonia. ”La bella partecipazione di tanti cittadini di Manfredonia al Referendum comunale di domenica ha dimostrato quanto fosse inutile e strumentale ogni preoccupazione emersa al riguardo nei giorni che lo hanno preceduto.I numeri straordinari del NO al progetto di ENERGAS, oltre il 96 %, hanno definitivamente seppellito ogni tentativo, spesso nascosto, da parte di coloro che erano pronti ad approfittare di un esito meno eclatante e netto della prova elettorale per dividere le istituzioni dagli elettori, i vincitori dai perdenti, i giusti dai dannati della politica.

Hanno vinto le istituzioni, che non hanno avuto paura di affidarsi al voto diretto, libero e consapevole dei cittadini, il Sindaco che ha fortemente creduto nella capacità di scegliere e nella maturità della comunità che rappresenta;
ha vinto chi non si astiene, quando è chiamato a decidere, chi non limita la sua partecipazione a un anonimo, e spesso menzognero, click on-line.
Ha vinto limpidamente una città partecipe e libera da condizionamenti.
Hanno perso i facili profeti del pericolo della democrazia diretta, i saltimbanchi della politica degli interessi, i questuanti del potente di turno.
Ha perso un imprenditore che continua a ritenere che questa comunità ha scelto senza sapere, ha deciso senza capire e può cambiare il suo atteggiamento, ritornare inopinatamente sui propri passi, interrompere il proprio futuro.

Il Consiglio Comunale è ora chiamato a pronunciarsi a estrema garanzia dei risultati e delle scelte dei cittadini. I Consiglieri comunali forti del chiaro mandato ricevuto potranno assumere ogni decisione nella consapevolezza che quando si lavora nell’ interesse di tutti si ha il dovere della responsabilità e il coraggio degli uomini liberi.

(A cura di Antonio Prencipe – Presidente Consiglio Comunale di Manfredonia)



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • jmbo

    Ancora non ci spieghiamo come il professor Prencipe sieda sulla poltrona del Presidente. Bah!


  • Uno di Voi

    La verità storica, documentabile dai tanti articoli di StatoQuotidiano, è che voi della maggioranza Pd e Sindaco, oltre a Forza Italia, siete stati costretti ad indire questo referendum, prima dal diffondersi delle informazioni e poi dalla raccolta delle firme.

    Voi, Pd e Sindaco, con questi comunicati confermate la vostra doppiezza e la vostra inadeguatezza del fare politica la quale è orientata solo a salvare il vostro posto da privileggiati sia per oggi che per domani!

    Il Pd, il Sindaco e Forza Italia accettate supinamente, con le orecchie basse e capo chino questo risultato e abbiate la compiacenza di non mettere il cappello su questa questione Energas che non ne avete diritto e nemmeno la dignità.

    Mi dimostrate di quanto siete senza vergogna, perché non l’avete mai avuta!

    Imparate da quest’esperienza democratica cittadina, nella quale siete stati tirati per capelli, di lasciare spazio su decisioni di carattere generale alla sovranità popolare!

    Sarebbe un ottima prassi fare altri due regerendum cittadini su argomenti nel prossimo anno come:

    1. Bilancio partecipato

    2. Urbanistica partecipata.

    Il futuro è scritto in queste 3 parole!


  • Referendum = Foglia di fico

    In cosa ha sbagliato l’imprenditore? Anzi mi sa che si è mosso fin troppo bene…infatti ha tutte le carte in regola per poter andare avanti senza problemi.

    Semmai ha sbagliato questa classe politica che è intervenuta seriamente (???) sulla questione con venti anni di ritardo!!!

    Meditate gente, meditate!


  • svolta

    certe persone/politici/amministratori hanno la faccia come u kuzzett….
    ipocrisia e demagogia la diffondono come l’aria fetida che spira all’altezza del depuratore……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati