LavoroManfredonia

Fassino: ai Comuni siano garantite stesse risorse Imu/Tasi 2014


Di:

Roma – “LA decisione del Governo di rinviare l’introduzione della Local Tax al 2016, comporta che in ogni caso si garantisca che i Comuni potranno disporre nel 2015 delle stesse risorse percepite con Imu / Tasi nel 2014. Pensiamo a questo proposito che sia necessario tornare al tavolo di confronto con il Governo, per dare una definitiva soluzione a questo problema e a tutte le altre questioni di finanza locale e norme di semplificazione frutto dell’intesa con l’Esecutivo, ma alle quali non sono ancora seguiti riscontri concreti’’. Lo afferma il presidente dell’ANCI Piero Fassino.

‘’Tornando al rinvio della Local Tax – prosegue Fassino – allo stato attuale non c’e’ alcuna garanzia che i Comuni percepiranno davvero le stesse risorse del 2014, non prevedendo la Legge di Stabilità in corso di esame né l’aliquota aggiuntiva dello 0,8 per mille, né il fondo compensativo di 625 milioni, introdotti nel 2014 per evitare appunto un minore gettito rispetto all’anno precedente. La mancanza di queste risorse determinerebbe una situazione finanziaria assolutamente insostenibile per i Comuni, già gravati con la Legge di Stabilità da minori risorse nel 2015 per oltre un miliardo e mezzo, alle quali aggiungere altre centinaia di milioni da accantonare per i crediti di dubbia esigibilità, a cui sara’ difficile far fronte’’.

Redazione Stato

Fassino: ai Comuni siano garantite stesse risorse Imu/Tasi 2014 ultima modifica: 2014-12-15T11:00:18+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • I comuni salassano i cittadini

    Vade retro cadaverico sanguisuga! Eliminare i centri di spesa dei comuni che sono la vera deriva della Nazione Italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This