BAT

Bari, bancarotta fraudolenta per 1 mln, arrestato avvocato

Di:

(dimt - imagì@)

Bari – STAMANI i finanzieri del Comando Provinciale di Bari hanno proceduto all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Bari, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti dell’Avv. Alessandro SARACINO, di anni 46, residente a Bari, amministratore di fatto di due società, fallite entrambe nel 2012, coinvolte in vicende legate all’acquisto dello storico marchio barese di merendine “AIDA”.

L’arrestato è accusato di bancarotta fraudolenta aggravata, sia patrimoniale che documentale (ex artt. 216, comma 1 – n. 1) e n. 2), 219, comma 2 – n. 1), 223 del R.D. 16.03.1942 n. 267 e 110 C.P.), in concorso con altri soggetti. Il provvedimento è stato emesso al termine di una complessa ed articolata attività investigativa svolta dai finanzieri del Gruppo Tutela Mercato Capitali, Articolazione interna al Nucleo di Polizia Tributaria di Bari, specializzata nel contrasto agli illeciti finanziari, societari e fallimentari.

Le indagini di polizia giudiziaria, sviluppate attraverso approfonditi e complessi accertamenti contabili, bancari e documentali nonché tramite numerose assunzioni testimoniali di persone informate sui fatti, hanno permesso di far luce sul disegno criminoso ideato ed attuato dal SARACINO amministratori di fatto delle società fallite AIDA S.r.l. ed IMM.RE S.r.l..

Più in particolare, le investigazioni permettevano di accertare che il predetto aveva posto in essere una serie di condotte distrattive, tradottesi nel depauperamento delle risorse economico-finanziarie delle società fallite per circa un milione di euro.

E’ stato altresì accertato che gli indagati, al fine di ostacolare la ricostruzione economico-patrimoniale societaria avevano distrutto, occultato e sottratto le scritture contabili previste per legge.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi