Foggia

Don Uva, Brescia (Usppi): Regione intervenga o emorragia occupazionale

Di:

Assemblea lavoratori Don Uva (statoquotidiano, archivio)

Bari – “SE la Regione Puglia non interverrà, entro breve termine, ci saranno altre centinaia di lavoratori che perderanno il posto di lavoro, per scelte politiche scellerate e demagogiche, dannose verso i dipendenti della Cdp”. E’ quando detto in una nota da Nicola Brescia leader nazionale dell’Usppi.

Da raccolta dati, l’Usppi interregionale ha infatti inviato una lettera aperta al neo Amministratore Straordinario , al Governatore Vendola e all’Assessore regionale alle politiche della salute Gentile, affinchè intervengano con immediatezza, istituendo un tavolo tecnico con tutti i sindacati e la task force regionale, in merito alla gravissima vertenza della Casa Divina Provvidenza di Bisceglie, Foggia e Potenza, ove nei mesi scorsi, presso il Ministero del Lavoro, sono stati posti in mobilità lunga oltre 600 lavoratori, con l’avvio di un contratto di solidarietà per altri 1500 dipendenti.

“Bene l’accordo per evitare i licenziamenti. Parola della Regione altrimenti staremo punto e a capo”, riferisce in una nota l’Usppi.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • gia6h

    vergogna! Avete venduto la pelle dei lavoratori! gli oss in solidarieta. E gli infermieri dekla cooperativa gestita da.. Fanno gli straordinari. Ki contrnlla? Ndssuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi