Manfredonia

Pecorella: ok realizzazione Distretto Musica ed Artigianato artistico

Di:

Il presidente dell'Ente Parco Nazionale del Gargano avv. Stefano Pecorella (statoquotidiano)

Bari – CON apposita delibera, il Presidente del Parco Nazionale del Gargano, l’Avv. Stefano Pecorella, parte la realizzazione del “Distretto della Musica e dell’Artigianato Artistico”. Il Parco Nazionale del Gargano sarà il soggetto promotore di un progetto di marketing territoriale per la valorizzazione della tradizione e dell’eccellenza del territorio garganico nel campo della musica, della liuteria e dei laboratori artistici, accogliendo l’invito rivolto al Presidente Pecorella, durante uno degli incontri operativi per la realizzazione del Calendario unico di Eventi del Gargano, da parte dell’associazione Carpino Folk Festival.

“La cultura è il motore per la ripresa del Paese e del nostro territorio, in particolare. Riscoprire e valorizzare il nostro patrimonio musicale e artigianale resta un obiettivo prioritario – dichiara Pecorella-. Per le istituzioni è il momento di passare dai buoni propositi alle azioni concrete. Il Parco, già da tempo, svolge un’attenta politica di valorizzazione del territorio attraverso la pianificazione e la progettazione di accurate strategie di marketing territoriale, mettendo, ad esempio, in rete i beni culturali, archeologici e museali, le eccellenze gastronomiche e i laboratori artigianali, con il Sistema Ambientale e Culturale “SAC GARGANO”, recentemente firmato e per il quale nei giorni scorsi sono state predisposte le fasi di appalto che porteranno alla realizzazione degli interventi. Abbiamo poi avviato e in alcuni casi riaperto i Centri Visita del Parco, che lavoreranno in sinergia tra loro e a cui è affidato il ruolo centrale di attivare iniziative concrete di fruizione del territorio.

Il distretto Musicale – conclude Pecorella – è un altro fondamentale passaggio. La tradizione musicale garganica ha radici antichissime e ha scandito e accompagnato la nostra storia, rappresentando nel profondo ciò che siamo. Sono convinto, quindi, che la musica è uno dei modi per vivere il territorio e fare turismo, offrendo esperienze multisensoriali di grande valore. Possiamo arricchire qualitativamente l’offerta turistica creando un sistema di servizi, dall’intrattenimento all’accoglienza, attorno al tema musicale. Ho per questo voluto dare un segno tangibile del mio supporto a quanti, privati e associazioni, vorranno, con le loro progettualità e idee, dare nuova linfa alla promozione del territorio.” Il Parco si rende quindi disponibile a coordinare tutti gli attori del territorio, istituzionali e non, che vorranno aderirvi, dai comuni dell’Ente alla Camera di Commercio di Foggia, dagli operatori del settore come albergatori e ristoratori alle associazioni che operano nel settore dell’intrattenimento.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • patrizia

    E poi si vende il bianchetto al mercatino nuovo illegale, alla faccia della tutela della pesca e del gargano


  • gino

    questo signore invece di pensare ai veri problemi di manfredonia, pensa alla musica.che dire è proprio nel pallone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi