Manfredonia
"Il pubblico che riceviamo è raddoppiato negli ultimi anni"

Manfredonia, assistenti sociali: “istruttorie sempre con massima cura”

"Il nostro lavoro lo svolgiamo con passione"

Di:

Manfredonia – ATTRAVERSO una nota stampa inviata a Statoquotidiano, ”le assistenti sociali si sentono ‘costrette’ a intervenire sull’articolo (pubblicato dalla nostra testata,ndr) “Manfredonia: 37 anni, sfrattata con figli, aiuto per un lavoro”.

È la prima volta che lo facciamo, pur essendo state tentate altre volte. Non lo abbiamo mai fatto anche per rispetto per le persone. Nel caso della signora in questione la situazione è molto diversa da come è stata rappresentata e questo riguarda purtroppo tutti coloro che chiedono aiuto on line.

Ci interessano alcuni commenti. I servizi sociali danno i soldi senza accertamento. Ai servizi sociali si ricevono centinaia di persone alla settimana. Il lavoro è difficile, si può sbagliare, ma l’istruttoria è fatta sempre con cura, stabilendo rapporti di fiducia con le persone. L’accertamento del bisogno vero è un problema di ogni luogo. In altre città si sollecitato gli utenti a segnalare casi di persone che ricevono aiuti senza avere diritto. Da noi questa richiesta, quando ci viene rimproverato che diamo contributi a chi non ha diritto, non produce alcuna collaborazione scambiando la denuncia sociale per infamia creando una situazione di omertà che alimenta dissapori e inutili malcontenti.

Presso la sede dei Servizi Sociali da anni esiste una cassettina destinata a raccogliere i reclami anche in forma anonima che però è sempre vuota. Perché non utilizzare canali di comunicazione corretti e democratici? Perché non esporre reclami in maniera formale e costruttiva, contribuendo a creare un corretto rapporto con le istituzioni pubbliche fondato sulla trasparenza? Sul numero delle assistenti sociali. Noi sappiamo di comuni che non hanno assistenti sociali, ma solo perché tale servizio è affidato all’esterno (Asl, Aziende di servizi alla persona…). La media in Italia è di un assistente sociale ogni 2.500 abitanti. A Manfredonia ce ne sono 5 in tutto. Fate voi il calcolo.

Solo queste piccole osservazioni. Per il resto il nostro lavoro lo svolgiamo con passione. E il pubblico che riceviamo è raddoppiato negli ultimi anni. Forse perché in noi trovano accoglienza e rispetto?”.

Gli Assistenti Sociali del Comune



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • anonimo

    potete indicare l’indirizzo in cui si trova la cassettina della posta? Grazie!


  • antonella

    Gent.me signore, grazie per il comunicato perché Finalmente scopriamo che esistete e che siete anche umane, chiariamo subito un concetto, Il numero degli utenti che a voi si rivolgono non è Per la fiducia ma per il vero e mero bisogno di aiuto, nessuno si sognerebbe di venire per semplice fiducia, riguardo alla signora di 37 anni, che abbia fatto
    istanza on line o di persona non significa
    nulla, le andava dato comunque il giusto
    spazio e la giusta attenzione, prima, non
    dopo l’ articolo su stato, se non lo fate, a
    che serve aver aperto un sito per istanze
    on line? Spiegateci. Poi riguardo alla
    denuncia dei soggetti che traggono
    ingannevolmente aiuto, vi capisco non
    potete fare molto, per capire l effettiva
    posizione di ogni persona bisogna
    seguire questa gente , marito, mogli, figli,
    tutti i giorni, mattino e pomeriggio, per
    diversi mesi, allora si che scoprirete il
    vero mondo dei manfredoniani, la mattina
    ai servizi sociali il pomeriggio altrove,
    ma non posso giudicare queste persone
    se lavoricchiano senza dichiararlo, i soldi
    servono e tanti anche, allora vi propingo
    una gestione integata tra il vostro ufficio,
    e quello di uno sportello lavoro, dove
    vengono fatte convogliare le proposte di
    lavoro e lavoretti, in modo da supportare
    questa gente non solo con aiuti, ma
    anche inculcando loro la ricerca attiva del
    lavoro. Cascavilla ci pensi,è Ora di
    cambiare la mentalità, azzardando un
    passo avanti.


  • la verità

    Se la cassetina dei reclami è verificata sempre dai servizi sociali che senso ha, fare un reclamo?
    il reclamo andrebbe fatto ad un ente che dovrebbe vigilare e controllare il loro operato!!
    diversamente gli stessi possono benissimo prendere le lettere ed utilizzarle a mò di carta igienica!!! e chi li controlla!!!
    AHAHAHAHAH MA MI FACCI IL PIACERE….


  • Realman

    IL PROBLEMA E’ UN’ALTRO….IN CONSIDERAZIONE DEL FATTO CHE IL NUMERO DI RICHIEDENTI DI ASSISTENZA ECONOMICA E’ AUMENTATO PER VIA DELLA CRISI, DOVRESTE DIMINUIRE I TEMPI DI VERIFICA DEI CASI E ACCELERARE L’EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO, PERCHE’ IN MOLTISSIMI CASI SI TRATTA DI UTENZE E SFRATTI PER LA SOPRAVVIVENZA. INVECE COSI NON E’, SI FANNO FILE INTERMINABILI , PRENOTAZIONI, RACCONTANDO LE PROPRIE DISAVVENTURE E SI E’ VIOLENTATI E UMILIATI DUE VOLTE UNA PER LA VICENDA SUBITA E L’ALTRA NEL RACCONTARLA PER POI NON AVERE DIRITTO A NULLA O TUTTALPIU’ SI RICEVE, QUANDO VA BENE, UN PICCOLO CONTRIBUTO DOPO 4/5 MESI DALLA RICHIESTA, SE CI SONO I FONDI, ED INTANTO LE UTENZE SONO GIA’ STATE STACCATE E GLI SFRATTI SONO ESECUTIVI. ALLORA A CHE SERVE TUTTA QUESTA MATTANZA UMANA GIORNALIERA, QUESTI BANDI PUBBLICI, QUESTE VERIFICHE E QUANT’ALTRO? SERVE SOLO PER TENERE IN PIEDI UN UFFICIO E TANTI IMPIEGATI ANNESSI, NON IN GRADO DI AFFRONTARE L’EMERGENZE QUOTIDIANE URGENTEMENTE. SAREBBE MEGLIO ESPORRE UN CARTELLO ALL’ESTERNO CON LA DICITURA “FATE LE RICHIESTE CHE VOLETE MA NON CI SONO FONDI” . LE ASSISTENTI SOCIALI POSSONO ESSERE BRAVE CHE CI SIA MAGARI ANCHE NEL NUMERO GIUSTO PER LA POPOLAZIONE, MA SE L’UFFICIO DEI SERVIZI SOCIALI PREPOSTO NON E’ IN GRADO DI SODDISFARE LE NECESSITA’ E LE EMERGENZE CHE SERVIZI SOCIALI SONO?


  • Antonio

    Io ho dei dubbi sulla professionalità del servizio, poi non si può affrontare tutte le problematiche allo stesso modo, fare la fila la mattina se hai un problema non di tipo economico come un bimbo disabile con decine di persone che si vogliono far pagare la bolletta. 5 anni fa ho chiesto aiuto non di tipo economico aspetto ancora una vostra chiamata, grazie per l’interesse, anche se ormai ho risolto trasferendomi.


  • luca

    Dovo risiedo il comune fa 75.000 abitanti è ci sono 2 assistenti sociali, ed il rispetto per la persona e per i disabili non ha paragone con Manfredonia, io con mio figlio disabile non vado mai a chiedergli nulla o a fare file perchè sono loro a chiamarmi e a chiedere come va e di cosa abbiamo bisogno (sempre nei limiti del possibile, e anche quando per le scarse risorse non si riesce comunque si apprezza il gesto ). Spesso è capitato quasi che mi sono arrabbiato nel vedere il troppo entusiasmo nel coinvolgerci in alcuni progetti, si può fare bene gli assistenti sociali anche senza soldi, ma rispettando la persona e non ignorandoli come è capitato a me.


  • ma per favore

    Siete famosissime per come svolgete il vostro lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi