CapitanataSan Severo
Un’avventura durata poco meno di una settimana

San Severo, lascia Cerbone: rientra De Felice

E' già arrivata l’ufficialità del ritorno di Severo De Felice

Di:

San Severo. Un’avventura durata poco meno di una settimana. Il tecnico Raffaele Cerbone ha infatti lasciato la guida del San Severo, assunta solo qualche giorno fa, liberando così il posto sulla panchina del club dauno. A monte della scelta dell’allenatore partenopeo ci sono alcuni problemi familiari, che avrebbero spinto Cerbone a tornare sui propri passi e comunicare alla dirigenza giallogranata la propria decisione di non dare seguito al rapporto lavorativo. Il tecnico, dopo aver diretto per alcuni giorni le sedute di allenamento dei calciatori dauni, non avendo comunque firmato alcun contratto con il San Severo, è rientrato in Sardegna, dove risiede, ed è già stato accostato al suo precedente club, il Budoni, che è attualmente privo di guida dopo le dimissioni di mister Bacciu, arrivate in seguito al K.O. contro la Flaminia.

A chiarire la situazione è lo stesso Cerbone: “Problemi di carattere familiare mi hanno impedito di proseguire nel mio incarico; devo ringraziare tutti coloro che a San Severo sono stati disponibili nei miei confronti, non è facile trovare tanta disponibilità in un calcio fatto soprattutto di arroganti. Il San Severo ha le capacità per salvarsi, ci sono tanti calciatori validi. Il Budoni? Qualche contatto c’è stato, gioca a favore la vicinanza a casa: vedremo nei prossimi giorni se ci saranno le condizioni, non escludo la possibilità di restare fermo”. Per quanto riguarda il San Severo, intanto, è già arrivata l’ufficialità del ritorno di Severo De Felice: il tecnico di Serracapriola, dunque, torna alla guida dei giallogranata a soli sette giorni da una rottura che appariva insanabile ma che, invece, è stata risolta positivamente, con l’obiettivo di dare il giusto impulso per la salvezza del club.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi