Manfredonia
"Da inviare al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, e al Governatore di Puglia"

Manfredonia Nuova “Gpl Energas, 1389 firme raccolte a sostegno della diffida”

"Adesso non dobbiamo fare altro che inviare con Raccomandata R/R le diffide ed aspettare i tempi tecnici previsti dalla legge, per vedere l’effetto di questa ulteriore prova di maturità della nostra popolazione"

Di:

Manfredonia. ”Abbiamo chiesto alla nostra città “MILLE FIRME” per sostenere la diffida, da inviare al Presidente della Repubblica, on. Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio, on. Paolo Gentiloni, ed al Governatore di Puglia, Dr. Michele Emiliano, il quale ultimo ancora non si decide a revocare l’autorizzazione concessa dalla Regione Puglia il 5 giugno 2015 a favore di Energas-Kuwait.

Ebbene, in poco più di una settimana, nonostante il carnevale, i nostri concittadini hanno sottoscritto la diffida alle autorità italiane con ben 1389 firme, andando ben oltre le più rosee previsioni. Per questo, non possiamo che esclamare felici “GRANDE MANFREDONIA!”, altro che “sipontini molli e ballerini”, in quanto hanno già dimostrato nel passato che Manfredonia è docile, non mica fessa.

Adesso non dobbiamo fare altro che inviare con Raccomandata R/R le diffide ed aspettare i tempi tecnici previsti dalla legge, per vedere l’effetto di questa ulteriore prova di maturità della nostra popolazione. Aspetteremo fiduciosi che le autorità nazionali coinvolte rinsaviscano, rispondendoci positivamente e liberandoci finalmente da un incubo. Se ciò non avverrà, avremo tutto il diritto di rivolgerci alle Autorità Europee, secondo quanto comunicatoci dalla Commissione Europea, Direzione Generale Ambiente a sostegno degli stati membri (8 febbraio 2017 – ENV.E.sf/Ares), a firma Ion Codescu”.

MANFREDONIA NUOVA

Manfredonia Nuova “Gpl Energas, 1389 firme raccolte a sostegno della diffida” ultima modifica: 2017-03-16T11:19:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
31

Commenti


  • Gustavo

    E’ una grande iniziativa che prima o poi darà i suoi frutti.


  • Giù le zampe da Manfredonia sciacalli!

    Ora interverrà il solito o i soliti lavapiedi del potere locale per tacciare Magno e Lannes quali combattenti contro i mulini al vento. A loro fa comodo citare i mulini al vento in attesa che si intorporisca totalmente la mente della popolazione sipontina con l’ausilio anche del pane e circense. Invece non sono mulini a vento cetrioli di enormi dimensioni e metallici pronti per 60.000 sipontini!
    Non mollate! Non abbassate la guardia. Grazie di esistere, Magno Lannes, il movimento 5 stelle, il caons, il collettivo Apnea, La lipu, il wwf! Lotttare, lottare, lottare!


  • Antonello Scarlatella

    La vittoria di Pirro


  • Nico

    Professore, dei -, ricordati le raccomandate a BABBO NATALE, LA BEFANA, AGLI UFO e per conoscenza a te stesso. Saluti.


  • 16-3 -1978 (strage via Fani e rapimento A.Moro)

    La rassegnazione del popolo italiano rafforza i burattinai.


  • Le cene più emozionanti sono quelle con il "botto finale"

    Manfredonia onesta è con lei professore, si parla si parla…li sapremo premiare coloro i quali hanno complottato contro la nostra città, schifosi doppiogiochisti.


  • La cancrena dell'Italia è la politica

    Emblematico il caso di San Spiriticchio!


  • Dino

    Siamo molto fiduciosi per il risultato positivo che si avra’ nella diffida contro l’energas alle rispettive autorita’ dello stato. Grazie a tutti coloro che hanno collaborato alla raccolta delle firme: soci e cittadini.Tutta questa gente e’ la parte sana di un paese allo sfascio che ha trovato qualcuno che li puo’ guidare per una sana e onesta risalita verso la tanto demonizzata democrazia.


  • Ex simpatizzante di (autocensura)

    Infinitamente grato al movimento di Manfredonia nuova.


  • Manfredoniano incazzato!!!!

    Boia chi molla! Manfredonia è nostra e non loro!!


  • Antonio Trotta

    Io non capisco una cosa.
    Si va a votare e ci sono più di 20.000 persone che dicono No.
    Si devono raccogliere le firme e ne raccogliete solo 1300.
    Strano da comprendere.


  • fichera

    Solo quelle firme? Per equivale ad una sconfitta!


  • vergogna

    Seee e poi chiedete pure 30euro per un corso di cucito dite che un cobtributo senza lasciare niente ietev a dorm


  • Pensionato

    In questa città di balocchi e omertosa raccogliere 10 firme è già un bella impresa, raccoglierne quasi 1.500 in breve tempo, secondo mio umile parere è stata una impresa titanica. Complimenti!


  • nicola

    Oltre a sciacallare ,oggi si viene a sapere, che con la scusa del corso di cucito, sfilano dalla tasca pure 30.00 €. —-.


  • serena

    Caro Antonio Trotta, allora non l’hai capito ? Cosa gliene -da piazza d’uomo dei problemi di Manfredonia. Tutto questo gli serve per fare confusione e farsi pubblicita’. Raccogliendo solo quelle firme e’ sintomo che i manfredoniani hanno catalogato –. Vedrai che fra non molto uscira’ un nuovo articolo a nome di Lannes, per cui la coppia don Chisciotte e Sancho Panza tornera’-


  • dino giordano

    Per Antonio Trotta “Io non capisco una cosa”. Se la matematica è un’opinione(la tua)hai ragione a credere nella matematica opzionale/opzionista.
    Meriti una bocciatura o riparazione a settembre in matematica.
    Che nesso c’è tra 20.000 persone che dicono NO ad un referendum e 1300 firme raccolte per rafforzare un NO all’ENERGAS che a te piace perchè darebbe lavoro a circa 73 malestranze?
    Ti saluto ,economista dei miei zoccol imorbidi


  • Nico

    Dino ,per non continuare a dire sciocchezze, bevitori un Crodino.


  • giggino

    Poveracci avevano fatto i conti senza l’oste.
    Il Gp a loro agli orchi sipontini ha provocato e provocherà gran mal di pancia


  • antonella

    Altro che soluzione politica. Se aspettiamo che siano i politicanti a togliere di mezzo definitivamente energas, stiamo freschi. Ci vogliono azioni sane e coraggiose di chi ha davvero a cuore questa terra. Il resto sono chiacchiere e vane promesse.


  • Antonio Trotta

    Caro Dino Giordano per la mia matematica 73 è maggiore di zero.
    Avere un imprenditore che investe soldi su di un territorio è meglio di non avere nessuno che lo faccia.
    Nessun economista visto che probabilmente la tua fazione politica è ancora al potere perché ci sono dei leccapiedi che aspettando ancora il posto dal comune.
    Personalmente meglio Magno che i magna magna


  • Daniel

    Scusa Antonella, ma quali sarebbero queste azioni sane e coraggiose (non politiche) utili a togliere di mezzo l’energas?

    Ci sto pensando, ma non mi viene in mente nulla…azioni sane e coraggiose? Boh


  • Antonello Scarlatella

    Antonella ma veramente crediamo che i destinatari di questa lettera prendino in considerazione una petizione firmata da 1400 persone in una citta con 35.000 aventi titolo alla firma della stessa?
    Gia’ per me il referendum e’ stato di risultato debole. Ricordiamoci che il 49% degli aventi diritto non ha votato….quindi il 49% di cittadini che se ne sono fregati di ambiente e territorio.
    Pensa a questo risultato se interessa alle istituzioni danno valore a questo risultato.
    Pensiamo alle cose serie.


  • Nico

    ..il tuo compenso per il corso di cucito ?


  • antonella

    Egregio Antonello, fino a oggi i manfredoniani, come popolazione, hanno più che dimostrato di non volere energas, lo hanno dimostrato con la raccolta di più di 15000 firme, poi con il referendum che ha bocciato questo insediamento, oggi con 1400 firme raccolte in due settimane, al di là delle flebili capacità politiche esistenti, di cui sul caso non si sà se avere la giusta fiducia, noi altri continueremo a difenderci tenendo alta l’attenzione, invieremo 1400 diffide a chi di dovere, tanto per cominciare, poi continueremo anche a rompere le scatole in europa se sarà necessario, sempre meglio di gente che siede su poltrone a girarsi i politici in attesa di subire gi eventi, inutilmente.
    Avere la dignità di difendere ciò che ci appartiene è sacrosanto.
    Tu puoi continuare tranquillamente a dissimulare l’importanza di questa questione, noi certo non ci facciamo impressionare.


  • 1 dei 1.400

    Brava Antonella concordo pienamente con te.


  • Antonio Trotta

    Antonella, per onestà intellettuale, Antonello ha ragione.
    Il 51% non è un risultato schiacciante.
    Dovendo fare un’ulteriore analisi sarebbe interessante ripartire la % dei votanti per età, tipo di impiego (ad esempio il peso di chi ha un lavoro pubblico, lavoro in banca, lavoro alla posta).
    Qualche altro dubbio mi viene pensando su chi manderà i figli a studiare fuori che troveranno lavoro all’estero o fuori Manfredonia.
    Con rispetto parlando per la democrazia, penso che chi si trova in alcune delle categorie sopra citate non possa e non debba esprimersi, perché sicuramente non garantisce lo stato di benessere che una città di 60.000 abitanti, posizionata in un punto strategico (sicuramente non turistico) dovrebbe avere.


  • Indignatissimo

    Andate avanti sino a farlo diventare un caso mondiale!!!
    Della Q8 ENERGAS complici locali e lecchini e aspiranti lavoratori non ce ne fotte una beata mazza!!


  • dino giordano

    Allora mettiamola così per i sostenitori di Energas;,raccogliete voi le firme in una/due settimane e proponete un altro referendum(se la matematica non vi basta) e così vi metterete (forse) l’anima in pace.
    Per chiarezza non appartengo a nessuna area politica ma sono sicuramente contro l’ulteriore degrado del territorio di Manfredonia.
    L’economia del degrado non la vogliamo(più), ci sono imprenditori in giro che vogliono investire senza deturpare terra e mare?
    Saluti


  • SIPONTINO STUFO

    DOVETE PASSERE SUI NOSTRI CADAVERI!


  • Sonia

    Hanno fatto firmare i miei genitori dopo avergli riempito la testa con discorsi contro il sindaco ed il PD locale.

    Gli hanno detto che il referendum è inutile perchè i nostri amministratori sono d’accordo con l’energas.

    Mah…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi