Cronaca
Domenica 19 marzo, al Teatro del Fuoco di Foggia, la conversazione con Annunziata Parisi, biologa nutrizionista

Musica Civica. A Foggia evento dedicato al cibo

Di:

Foggia. Dopo l’amore, il cibo sarà il protagonista assoluto delle parole e delle note del sesto appuntamento di Musica Civica in programma domenica 19 marzo, alle 18, al Teatro del Fuoco di Foggia. Cibo come diritto, tematica questa di stretta attualità e grande interesse collettivo, cibo e convenzioni sociali, ma anche cibo come fonte di ispirazione artistica, perciò da osservare e ascoltare. Sul palco del teatro di Vico Cutino Annunziata Parisi, biologa nutrizionista, proporrà al pubblico di Capitanata un’approfondita riflessione sul tema “Diritto al cibo… diritto alla vita”.

L’esperta di alimentazione comincerà la sua conversazione esaminando la normativa internazionale in cui si fa riferimento a tale diritto per arrivare alla ricerca di quei principi nella nostra Costituzione, quindi prenderà in considerazione le principali cause del mancato accesso al cibo e i concetti di sicurezza, sovranità e spreco alimentare. L’ultima parte della conversazione si concentrerà sul cibo come occasione d’incontro e di rafforzamento dei legami di una comunità e in tale contesto si farà riferimento al significato soprattutto dello stare insieme a tavola con il nostro tradizionale piatto di pasta, evocazione dei ricordi affettivi più cari, per quindi concludere con i principi della dieta mediterranea.

Così lo spettacolo, direttamente connesso alla conversazione, condurrà il pubblico “In taberna”, in un viaggio di musiche, danze e quadri viventi, ispirati al tema del cibo. Fin dall’antica Roma, come testimoniano gli affreschi pompeiani raffiguranti tavole imbandite, passando per i banchetti rinascimentali, o per le nature morte dei fiamminghi ed i quadri di pittori come Caravaggio e Renoir, il cibo ha offerto agli artisti un’immensa ricchezza di forme e colori.

Concepito dai pittori come strumento simbolico capace di farsi racconto storico, politico e sociale, il cibo ha da sempre rappresentato precisi significati allegorici che parlano di condizioni sociali, di spiritualità, di estetica, di potere. Dalla più essenziale natura morta alla più ricca e sfarzosa rappresentazione di scene di convivialità, lo spettacolo di tableaux vivants dei Teatri 35 traccerà un percorso iconografico, un viaggio nella rappresentazione che gli artisti nelle varie epoche hanno fatto del cibo. Da Piero della Francesca ad Annibale Carracci, da Caravaggio a Vermeer, dai pittori fiamminghi a Botticelli, i tre protagonisti, Gaetano Coccia, Francesco Ottavio De Santis e Antonella Parrella, metteranno in scena tele che sono autentici capolavori di pittura.

In taberna è anche un viaggio musicale tra nord e sud dell’Europa con musiche vocali e strumentali dedicate al cibo, al vino e alle gioie che essi procurano, secondo il gusto e la sensibilità del medioevo e del rinascimento, tratteggiando personaggi tipici delle due epoche e rievocando ambienti e situazioni che ancora oggi destano in noi sorriso e meraviglia. La musica, tratta dai repertori di tutta Europa, è proposta dall’Ensemble Concentus con strumenti originali o con copie fedeli degli strumenti d’epoca e i brani vocali sono eseguiti in lingue antiche; le danze, realizzate in costumi fedelmente riprodotti dopo un attento studio dell’iconografia dell’epoca, sono realizzate dalla nota compagnia di danze storiche Tempus Saltandi.
Un’unica dimensione visiva e uditiva per questo eccezionale spettacolo all’insegna del convivio, del cibo, del buon bere sublimati dalla potenza evocativa dell’arte musicale, teatrale, canora e coreutica.

Tanti i promotori e sostenitori dell’iniziativa, a partire dalla Regione Puglia che ha inserito Musica Civica nelle “eccellenze festivaliere regionali” per continuare con la Provincia di Foggia e le moltissime realtà imprenditoriali del territorio, che credono nella qualità e nella novità della proposta culturale della rassegna; tra esse l’azienda Capobianco, la Fondazione Apulia felix, Promodaunia, la Fondazione Banca del Monte di Foggia, il Gruppo Salatto, Fortore Energia, Banca Mediolanum, l’azienda agricola Fratelli Grasso e altri.
Biglietti in vendita dalle ore 17.00 del giorno 19 marzo al Teatro del Fuoco di Foggia.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!