Eventi

“Al Giunto di Cardano” la prima edizione di “Talent’s hell – Capitanata in musica”

Di: Redazione

Rocco Ruo, assessore provinciale Sport, Pari opportunità, Politiche giovanili (ST)

Foggia – E’ stato il gruppo “Il Giunto di Cardano” ad aggiudicarsi la prima edizione di “Talent’s hell – Capitanata in musica”, il “contest” musicale dedicato alle giovani band di Capitanata organizzato dall’assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Foggia. Una due giorni di musica e di passione che ha animato il Teatro del Fuoco all’insegna della valorizzazione dei talenti del territorio provinciale, in quella che vuole essere la prima tappa di un percorso di investimento sulle giovani generazioni che l’Amministrazione provinciale intende strutturare stabilmente all’interno della sua programmazione politico-amministrativa. «L’entusiasmo dei ragazzi, la qualità delle loro esibizioni e della loro musica, la partecipazione di pubblico hanno incoronato la prima edizione di “Talent’s hell – Capitanata in musica” come un appuntamento dallo straordinario valore – commenta l’assessore provinciale alle Politiche Giovanili, Rocco Ruo – Un successo per il quale ringrazio tutti coloro i quali hanno reso possibile questo piccolo-grande miracolo: dalle coordinatrici del progetto Luana Salvatore e Alessandra Saponaro ai registi Toni La Gatta e Valerio Contessa, dai giornalisti locali fino ai qualificatissimi componenti della giuria che, a titolo gratuito e con un atto di vero e proprio amore verso questo territorio, hanno scelto di sposare e sostenere il nostro progetto».

Su 20 candidati giunti alle semi-finali del concorso musicale, la Giuria Tecnica presieduta dal Direttore Artistico Luca De Gennaro di radio Capital – composta da Nikki di Radio DeeJay e Riccardo Pandolfi di Radio2 Rai insieme a tre giornalisti esperti in critica musicale, Christian D´Antonio (Freequency, Job Milano, RioCarnival Fanzine, Music & Culture), Michelangelo Iossa (Jam, RockStar, Live-In Magazine) e Carmine Aymone (Il Corriere del Mezzogiorno, Il Corriere della Sera, JAM) – ha scelto nella serata di sabato 10 finalisti, 9 dei quali si sono esibiti sul palco del Teatro del Fuoco ieri, nel corso della serata finale: de Puglia Madre, Hot Rod, Il Giunto di Cardano, Lamatracatroppa, Michele Mannaro, Pasquale Lauriola Bluesman, Psilocibe, Superlativo, Will B.

Performance definite dai giurati «di grande spessore», all’interno delle quali i ragazzi hanno potuto non soltanto fare musica, ma lanciare messaggi che hanno confermato la funzione della musica quale veicolo per una presa di coscienza piena rispetto ad alcuni dei temi di più stringente attualità – dal precariato ai disagi giovanili sino alla globalizzazione – a dimostrazione di una generazione, evidenzia ancora l’assessore Ruo, «che sa essere protagonista del suo tempo, che sa affrontare con maturità e senza rassegnazione il presente guardando al futuro. Al di là della qualità musicale, infatti, ho colto con grande soddisfazione anche lo spessore dei testi, specchio di un universo giovanile che è l’orgoglio del nostro territorio».

Al termine delle esibizioni dei gruppi in gara i componenti della Giuria Tecnica hanno poi regalato al pubblico una sorpresa musicale inspettata. Un’improvvisazione che ha visto i giurati vestire per una sera i panni della “Super Band”, con Luca De Gennaro e Carmine Aymone che si sono alternati alla batteria, Michelangelo Iossa al basso e alla voce, e Nikki alla chitarra e alla voce.

All’esito di una valutazione tecnica lunga ed articolata i giurati hanno incoronato vincitore del “contest” il gruppo musicale “Il Giunto di Cardano” (composto da due ragazzi di Foggia e due di Orsara), assegnando il secondo gradino del podio al gruppo folk di Sannicandro Garganico “La matracatroppa” e il terzo al solista di Lesina “Will B”. “Il Giunto di Cardano” ha ottenuto anche il premio speciale attribuito dai componenti della giuria della stampa locale. Al primo classificato è stato consegnato un riconoscimento in denaro di 500 euro, oltre alla possibilità di realizzare un video-clip in HD broadcast con la regia di Toni La Gatta e Valerio Contessa. Al secondo e terzo classificato, invece, è andata una cesta di prodotti tipici della Capitanata. Un quadro espressionista dell’artista Pierluigi Bruno, raffigurante la provincia di Foggia idealmente racchiusa all’interno di una chitarra con la figura di San Michele, è stato il premio assegnato dalla stampa locale.
«Quella che abbiamo celebrato insieme è stata una due giorni meravigliosa per i giovani e per la musica – ha sottolineato il Direttore Artistico del festival, Luca De Gennaro – In questo “contest” hanno vinto tutti, non soltanto coloro i quali sono arrivati sul podio. A ciascuno dei ragazzi che si sono esibiti rivolgo un invito: non smettete di credere nel vostro talento, nelle vostre passioni, nei vostri sogni. Perché posso garantire che ho trovato molta più qualità qui con voi piuttosto che in altri eventi più blasonati e famosi. È un punto di partenza importante. Perché quello che abbiamo celebrato con questa iniziativa non è un traguardo ma soltanto un inizio».


Redazione Stato

Vota questo articolo:
0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli correlati