Manfredonia
Lettera di un cittadino

“Le piazze degradate di Manfredonia le ricoloriamo noi”

"Vorremmo che il nostro paese diventi un paese più civile e rispettoso"

Di:

Manfredonia. “Salve signori di Stato Quotidiano, le scrivo per informale che in questi giorni i ragazzi della scuola I.I.S.S Rotundi-Fermi di manfredonia stanno ridipingendo alcune piazze degradate della città di manfredonia, le chiedo gentilmente di divulgare la notizia perché vorremmo che il nostro paese diventi un paese più civile e rispettoso, cominciando da questi piccoli passi, spero di risentirla presto, cordiali saluti” (Manfredonia, 16 aprile 2016)

FOTOGALLERY

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
10

Commenti


  • Dino

    Complimenti,la città tutta è orgogliosa di voi, dovremmo prendere esempio da voi.


  • Montanaro

    OTTIMO!!! GRANDI!! mi auguro che si ripeta ciò anche nel nostro cucuzzolo isolato dal mondo in tutte le iniziative belle!


  • Alfredo De Luca

    L’intervento di colorare 5 piazze di periferia e la centrale piazzetta mercato si colloca all’interno del progetto il filo di Arianna. Tutto è partito con l’adozione delle nostre aule da parte degli alunni con realizzazione di murales nelle loro aule. Poi ci si è spostati in 5 piazze di periferia ed ogni disegno che viene colorato a terra indica la direzione della piazza successiva. L’ultima è piazzetta mercato dove il 27 aprile in concomitanza con l’evento finale della settimana dell’educazione coloreremo tutta piazzetta mercato e attraverso dei QR code presenteremo anche il video di tutta la esecuzione del progetto. Il progetto è condiviso con la nostra città con il patrocinio e la coorganizzazione concesso dalla Giunta.


  • Filippo

    Questo è un cattivo esempio invece.
    E il comune che deve programmare e ripristinare le zone dimenticate no i cittadini i cittadini non devono degradare .distruggere oppure imprattare i muri.
    E l.amministrazione comunale deve mantenere la città vivibile e se non sono capaci il sindaco si ritrasse in pensione.


  • Occhio Critico

    Bravissimi, ce ne ce fossero 100 come voi.. massima stima.


  • giuseppe

    1) complimenti vivissimi a questi ragazzi.
    2) non date colpe al comune se il senso civico in questa città ogni tanto scompare; ad esempio la villetta nei pressi dei semafori a monticchio è stata ristrutturata da qualche anno, neanche il tempo di sedersi e le panche sono imbrattate, la piazza è piena di rifiuti(i cassonetti sono a 3 metri, 3 metri e no un cm oltre!!) ed gni mattina i netturbini fanno il loro.


  • CROCE & Delizia

    Filippo me che dici, questo lavoro dovrebbero farlo soprattutto coloro che imbrattano se ci fossero le telecamere ad immortalarli!. Questi ragazzi meriterebbero un riconoscimento pubblico anche per far vedere che i nostri ragazzi non sono tutti della stessa pasta. BRAVI RAGAZZI e chi ha lanciato questo progetto!


  • AZ

    QUEST’ANNO IL COMUNE STA SPERPERANDO SOLDI A DESTRA E A MANCA PER UN PROGETTO CHE COME IL PORTO , DI TURISTI NON VEDRA’ MANCO L’OMBRA….E LE PIAZZETTE E VILLETTE SONO NEL DEGRADO PIU’ ASSOLUTO…E L’ERBA QUEST’ANNO E’ DIVENTATA UNA MINI FORESTA…ASPETTIAMO CHE GLI APPICCIAFUC FACCIANO IL LORO DOVERE APPENA INIZIANO A SECCARE VERO?


  • raffaele

    Bravissimi ragazzi…. speriamo che i preposti ai controlli del decoro della città ( anche con l’ausilio delle innumerevoli telecamere disseminate) siano più zelanti nei loro doveri!!!! MULTE “SALATE” PER CHI SPORCA E GETTA RIFIUTI… anche €1000,00 … in un mese Manfredonia diventerebbe un modello da imitare!!!


  • svolta

    Manutenzione Verde Pubblico…. A.S.E., se ci sei batti un colpo o meglio taglia l’erba e poti gli alberi…. il verde urbano non lo si può far diventare bosco o sotto bosco…… Visto e considerato che il bello lungi dall’arrivare, vogliamo il almeno il normale……., se non chiediamo troppo visto che come contribuenti paghiamo i servizi e gli stipendi a chi di dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi